Con il tè verde…tutto si ricorda

Il tè verde (camelia sinensis) viene consumato da migliaia di anni e migliaia sono le evidenze che lo associano a importanti benefici per la salute umana. Dal momento che riscuote un enorme successo anche in occidente e milioni di persone lo utilizzano in tutto il mondo, sono stati fatti degli studi per quanto riguarda gli effetti del tè o degli estratti di tè verde sulla neuropsicologia in generale.

L’analisi dei risultati ha evidenziato che il tè verde influenza i sintomi psicopatologici (determinando ad esempio una riduzione dell’ansia), variabili cognitive (benefici sulla memoria, sull’attenzione) e funzioni cerebrali come ad esempio l’attivazione della memoria di lavoro rilevata attraverso risonanza magnetica funzionale. E’ emerso chiaramente che gli effetti del tè verde non possono essere attribuiti a un singolo costituente della bevanda; infatti sono stati osservati determinati effetti benefici del tè verde sulla cognizione sotto l’influenza combinata della caffeina e della l-teanina, mentre la somministrazione separata delle due componenti è risultata avere un impatto minore .

Ricordiamo inoltre che l’alto contenuto di antiossidanti rende questa bevanda il rimedio perfetto per regolare i livelli di colesterolo cattivo nel sangue;una tazza di tè al giorno aiuta a depurare il fegato e ne garantisce il corretto funzionamento; rafforza il sistema immunitario; secondo la tradizione cinese il tè verde è un protettore della salute dei denti.

Please follow and like us:

Biografia Giuseppina Nesta

Giuseppina Nesta
Farmacista, esperta in piante medicinali, fitoterapia, cultrice di omeopatia, specializzata in Scienze della Nutrizione, Nutrigenetica, Farmacista Vegano, Pman Cosmetico.Entusiasta della professione che cerca di difendere e coltivare, vivendo la farmacia in tutti i suoi aspetti.

Check Also

IL PLACEBO: PUO’ VERAMENTE FUNZIONARE?

La stregoneria è sicuramente più antica della medicina. I primi approcci curativi creati dagli uomini erano …