Giocare con il cane ai tempi del Covid-19

bonus

La situazione coronavirus non coinvolge solo noi esseri umani, ma anche i nostri amici cani che si ritrovano a dover fare uscite brevi, a vedere “alieni” in mascherina e guanti, che camminano in strada bardati come RIS ed automaticamente vivono le nostre paure, ansie e frustrazioni.

Come sempre preferisco rivolgermi ad un’esperta, oltre che cara amica: Mila Casella Presidente e Responsabile di Zel Education Lab e della sezione Cinofilia della Campania per l’AICSAssociazione Italiana Cultura e Sport.

Mila, per legge i nostri cani possono espletare i loro bisogni fisiologici e compiere le passeggiate solite, pensi sia utile mantenere le abitudini quotidiane o precludere le passeggiate?

Assolutamente non precludere quelle che sono le esigenze fisiologiche non essendoci divieto alcuno per i nostri amici pelosi. Sicuramente non possiamo permetterci di portarli al parco o nel bosco ma una sana passeggiata più volte al giorno, nel rispetto delle regole ed in sicurezza, farà bene sia al cane che al proprietario.

Non ci capita spesso coi tempi frenetici di oggi di avere tempo a disposizione da trascorrere in casa, e non siamo abituati ad annoiarci. Quindi cosa suggerisci, quali attività potremo proporre al nostro cane in casa, per chi, come me, non possiede uno spazio esterno ma ha un semplice appartamento?

Uno degli ambienti più importanti in cui il cane ha bisogno di stimoli è dentro casa. Sul mercato si trovano numerosi giochi di Attivazione Mentale concepiti per tenere occupato il cane nel tentativo di recuperare ,come ricompensa alla risoluzione del problema, i premietti di cui i giochi sono pieni. Lo sopo di questi giochi è incoraggiare il cane a passare del tempo cercando di recuperare il cibo utilizzando le proprie abilità cognitive Per chi non avesse a disposizione questi giochi “ammazza-noia”si possono, tranquillamente, costruire in casa con semplici oggetti ad uso comune ed un pizzico di fantasia.

Bottiglie di plastica

Se il vostro cane non è particolarmente distruttivo potreste riempire la bottiglia con dei premi e lasciare che il cane possa farlo rotolare per casa o saltarci sopra. Bisogna rimuovere il tappo affinché i premi possano fuoriuscire

Giochi di stracci

Intrecciate strisce di un vecchio lenzuolo o di uno strofinaccio da cucina assicurando dei bocconi all’interno. Il vostro cane può giocarci e rosicchiarlo. Fate attenzione però che il cane non ingerisca pezzi di tessuto.

Cerca!

Questo gioco incoraggerà il cane ad utilizzare il naso e gli offrirà stimoli nuovi e distrazione.

Per i più atletici invece si può proporre il gioco dell’otto ossia insegnare al cane a passare intorno alle gambe ,un gioco divertente che vi farà ingarbugliare un po’ all’inizio ma che regalerà piacevoli momenti di divertimento Oppure il Salta! Creando un piccolo percorso ad ostacoli si possono proporre al cane divertenti esercizi di agilità motoria

Quali materiali possiamo usare in casa, anche oggetti di riciclo o di uso quotidiano?

Ci si può davvero sbizzarrire. Bottiglie di plastica,imbuti,vasetti ,vecchie scatole ,vecchie lenzuola o strofinacci,manici di scopa e vecchie assi per l’attività motoria e tutto quello che la fantasia può farci immaginare.

Tu come stai vivendo questa situazione di pandemia, hai sospeso corsi, lezioni ed attività al campo, come stai sostenendo i tuoi clienti “virtualmente”?

Chiaramente in ottemperanza alle disposizioni ministeriali del DPCM del 9 marzo 2020 in ragione di misure di sicurezza e contenimento del COVID-19 anche la nostra Associazione ha sospeso tutte le sue attività .Restano comunque attivi i numeri di telefono per informazioni e comunicazioni Al momento la nostra pagina è impegnata ad intrattenere i suoi utenti con dei piccoli Test di approfondimento sulla corretta gestione dei nostri amici a quattro-zampe e pillole giornaliere su curiosità e riflessioni. Restate comunque connessi perché tante novità sono in arrivo.

Grazie per il prezioso supporto, da parte nostra e dei nostri cagnolini!

GRAZIE A VOI

Please follow and like us:

Biografia Nicoletta Gammieri

Nicoletta Gammieri
Nasce a Napoli il 29 agosto 1984, frequenta l'Università di Medicina Veterinaria, ma la lascia per seguire nel 2006 la sua vera strada “gli Interventi Assistiti con gli Animali”diventando coadiutore del gatto e del coniglio, del cane e dell'asino. Si Forma come Educatrice Cinofila. Partecipa a numerosi progetti in strutture socio-sanitarie: Scuole, Carceri, Ospedali, Case Famiglia. A gennaio 2014 apre un negozio di Mangimi ed Accessori per gli Animali, Il Bianconiglio (totalmente contrario alla vendita di animali).

Check Also

Il ritorno del “Cavaliere Nero”

bonus No, non si tratta di un fumetto, ma di un uccello chiamato, appunto, il …