I migliori 5 film sul mare

I pescatori sanno che il mare è pericoloso e la tempesta terribile, ma non hanno mai trovato questi pericoli una ragione sufficiente per rimanere a riva” disse Vincent Van Gogh al fratello Theo in una delle sue famose lettere. E come i pescatori, anche il cinema, come tante altre arti, è succube del fascino che questi pericoli esercitano sull’uomo. I racconti di mare sono una costante nella nostra cultura, dall’Odissea ai racconti di Jules Verne Melville e in molti si fanno conquistare dall’avventura, la tranquillità, il pericolo, la solitudine, la meraviglia e la pazzia che la vita di mare reca con sé. Vediamo insieme quali sono i film più belli di sempre che ci catapultano in questa meravigliosa ambivalenza tra bellezza e distruzione.

 

1) Pirati dei Caraibi – La maledizione della prima luna (2002)

Image result for la maledizione della prima luna

Ogni buon pirata sa che il mare è ciò che definisce e regola il proprio lavoro. E in questa lista di film sul mare non potevano di certo mancare i pirati! Ecco quindi il più famoso film di pirati, che vi porterà sulle orme dell’iconico Jack Sparrow (Johnny Depp) attraverso la sua ebbra battaglia per il tesoro, per la libertà e per il rum. Nessuno è in grado di dire di no a battaglie navali e combattimenti di spada contro pirati mummificati! Attenzione con il resto della saga: l’interesse si perderà di film in film.

4) Prigionieri dell’oceano (1944)

Image result for lifeboat hitchcock

Un film un po’ datato e più di nicchia occupa la quarta posizione. Il libro è un adattamento di un romanzo di John Steinbeck. Alfred Hitchcock era un maestro di regia claustrofobia e molti suoi film sono ambientati in una sola location (vedi La finestra sul cortile Nodo alla gola). Questo film porta questo stile all’estremo, riprendendo il tema de L’angelo sterminatore del visionario Buñuel. Come già indica il titolo, il film è ambientato al largo, su una scialuppa di salvataggio di una nave che è stata affondata  – il tempo storico è quello della seconda Guerra Mondiale. Inizialmente amichevoli ed ottimisti, man mano che il salvataggio diventa una speranza e gli orrori del mare iniziano a mostrarsi, uno ad uno iniziano la discesa nella disperazione.

3) Le avventure acquatiche di Steve Zissou (2004)

Image result for le avventure acquatiche di steve zissou

Questo omaggio e parodia all’esploratore Jacques Cousteau è uno dei film più “spericolati” di Wes AndersonBill Murray è l’eccentrico oceanografo Steve Zissou, il quale parte per il mare, con una giornalista incinta, un pilota che potrebbe essere suo figlio e svariati altri membri della ciurma, tutti pronti a vendicarsi di uno squalo giaguaro che ha mangiato il suo collega. Il film per un po’ sembra soccombere al peso della propria stravaganza: ci sono cappellini rossi (un richiamo a Cousteau), fantastiche animazioni stop-motion di animali marini, canzoni di David Bowie cantate in portoghese. Ma il personaggio di Murray risolleva il film e regala al pubblico scene fantastiche quando finalmente trovano lo squalo; c’è qualcosa di meravigliosamente triste e solitario nel modo in cui la frase “Mi domando se si ricorda di me” viene pronunciata.

2) Alla ricerca di Nemo (2003)

Image result for ALLA RICERCA DI NEMO

 

Non c’è necessità di spiegare perché questo film è in questa lista, ma per tutti voi scettici Alla ricerca di Nemo è senza dubbio il miglior cartone animato ambientato sott’acqua. Martin Dory ci guideranno attraverso le profondità dell’oceano, in una avventura in tutti i sensi alla ricerca di Nemo, il figlio scomparso di Martin. In questo viaggio incontreranno un sacco di creature di mare, amici e nemici e tutto li condurrà a P. Sherman 42 Wallaby Way, Sidney. E se questo film non vi basta, non temete, c’è anche il sequel: Alla ricerca di Dory (2016)

1) Titanic (1997)

Image result for titanic movie

Oltre ad essere il secondo film con più incassi, questo film è un perfetto incrocio tra una banale storia d’amore da quattordicenni con una racconto storico. E anche se la protagonista può risultare una petulante borghese antenata del radical-chic e il protagonista un ruffiano di cattive frequentazioni, la coppia eleva il dialogo adolescenziale ad una storia con carisma e alchimia a volontà. Inoltre l’impeccabile attenzione ai dettagli del regista James Cameron mista alla storia fatale della crociera, agli effetti speciali e alla sceneggiatura, rendono questo film una gemma del genere e una visione obbligatoria da compiere almeno una volta nella vita. E ignorate il fatto che lo spazio per Jack sulla porta c’era. Non fa niente.

Please follow and like us:

Biografia Julian Foster

Julian Foster
Viaggiatore incallito, musicista appassionato, amante di ogni forma di arte, impegnato nello studio delle lingue e letteratura straniere, sogna un futuro nel mondo accademico.

Check Also

Si vive una volta sola: il nuovo film di Verdone che rischia di deludere le nostre aspettative! 

Quando si parla di un colosso del cinema italiano come l’attore e regista Carlo Verdone, …