sabato , 21 Settembre 2019
© FOTO MOSCA (Corriere dello Sport)

Insigne fa il Magnifico a Firenze e regala i tre punti al Napoli

All’Artemio Franchi di Firenze inizia la nuova stagione del campionato di Serie A e il risultato finale è solo il riassunto di una partita che, come succede spesso, farà parlare per parecchi giorni. Vincono i ragazzi di Ancelotti alla fine, ma con sincerità possiamo dire che la Fiorentina può crescere e dare qualche soddisfazione in più al suo allenatore Vincenzo Montella.

Il ritmo nei primi minuti di gioco è dettato dalla compagine viola, con le incursioni di Sottil e Chiesa, il Napoli ha con difficoltà cercato di arginare le incursioni della Fiorentina che riesce a firmare il momentaneo vantaggio con un rigore di Pulgar, nato da un fallo di braccio di Zielinski che il Var ha giudicato falloso. Napoli sornione e nervoso, in venti minuti colleziona tre cartellini gialli e rischia di subire il secondo gol con Chiesa.

Ma chi segue i ragazzi di Ancelotti è abituato a tutto questo, sa che basta poco e grazie a una perla del solito Mertens, trova il momentaneo pareggio con un destro a giro da venti metri che non lascia scampo al portiere della Fiorentina. L’amata azzurra si sveglia e in pochi minuti passa in vantaggio grazie a un rigore trasformato da Insigne, per un presunto contatto fra Castrovilli e Mertens. Finisce il primo tempo con l’Artemio Franchi in silenzio e il Napoli in vantaggio.

Il secondo tempo la Fiorentina riprova a cambiare marcia, Chiesa prova senza troppa fortuna a riagguantare il pareggio che viene siglato da Milenkovic con un perfetto stacco di testa che fa esplodere di gioia i tifosi viola. Partita che potrebbe finire qui ma in pochi minuti succede davvero di tutto, il Napoli con il solito Callejon ripassa in vantaggio e un tiro dal limite di Boateng riporta il risultato in parità. Siamo sul 3 a 3, la tensione si può tagliare con un coltello e ci pensa Lorenzo Insigne a spezzare gli equilibri di nuovo, siglando il vantaggio partenopeo con un colpo di testa, dopo un’azione tipica iniziata dai soliti Mertens e Callejon.

Nei minuti finali Montella gioca la carta Ribery mentre Ancelotti cerca di coprire gli spazi inserendo Ghoulam, Hisay e Elmas. Il risultato rimane invariato, anche se una trattenuta troppo generosa su Ribery fa infuriare il tecnico fiorentino che riceve il primo giallo di questo campionato. Il Napoli esce vittorioso dal Franchi con un rocambolesco 4 a 3 e la testa già a Torino per il Big Match con la Juventus di Sabato prossimo.

Please follow and like us:

Biografia Redazione

Avatar

Check Also

PROVA DI MATURITA’ PER IL NAPOLI A LECCE, GLI AZZURRI A CACCIA DELLA TERZA VITTORIA IN SALENTO

Dopo la straordinaria vittoria di Martedì in Champions contro i Campioni d’Europa del Liverpool, battuti …