L’elegante creatività di Elsa Peretti

I grandi artisti non muoiono mai del tutto , ci lasciano creazioni , parole , immagini , a seconda del settore in cui operano e di ciò di cui si occupano durante la loro esistenza . Per tanti artisti venuti a mancare è stato così e anche per Elsa Peretti lo sarà .

Deceduta lo scorso 18 marzo in un paesino della spagna , Elsa avrebbe compiuto 81 anni il 1 maggio .

Elsa Peretti fa parte di quella cerchia di donne formidabili che hanno dedicato la vita all’arte e ai propri sogni  , un’eccellenza Italina . Donna moderna , all’avanguardia , visionaria , ribelle. Nata e cresciuta in una famiglia nobile e ricca , proprietari di una compagnia petrolifera italiana , fondata nel 1933, Elsa non segue l’educazione borghese della famiglia e molto giovane lascia la casa dei genitori per intraprendere una vita che sente più adatta alla sua mente brillante e moderna .

Scappa in Svizzera dove inizia a lavorare come insegnate di lingua italiana e di sci , guadagnandosi così da vivere . Nel 1963 si traferisce a Milano e intraprende gli studi di  design di interni . La sua vera carriera inizia  posando come modella prima a Barcellona e poi nella  modernissima New York degli ’70 , dove conosce Andy Warhol , Liza Minelli , lo stilista  Halston e il fotografo Helmut Newton , per quest’ultimo diventa una delle sue muse e modelle , posa in una famosissima foto chiamata  “Elsa Peretti in Bunny Costume“, che diventerà icona degli anni ’70 e non solo .

Helmut Newton

E’ nel 1969 che inizia a disegnare gioielli , per molti stilisti dell’ambiente newyorkese , uno dei materiali molto amato da Elsa fu l’argento , le sue creazioni più importanti furono fatte con questa lega . La particolarità di Elsa fu proprio l’importanza e il valore che seppe dare a questo materiale considerato semplice ed economico .

Quando inizia a creare gioielli per la maison Tiffany &Co  Elsa aveva già una carriera prestigiosa come  designer  consacrata da una copertina dedicatele  su Vogue e un premio prestigioso , il “Coty Award” . Con  Tiffany  Elsa si dedicherà prettamente a disegnare gioielli in argento attirando una clientela giovane , creando gioielli  moderni e “divertenti”   , diventando così una delle creatici più importanti di Tiffany .

I suoi gioielli sono un cult , ormai pezzi da collezione e considerati proprio come Lei , rivoluzionari , moderni ed eleganti .Uno dei pezzi più celebri di Elsa è il bracciale il bone cuff , un bracciale che sembra  modulato sul polso , che rispecchia le ossa , l’ispirazione da cui partì  furono appunto  sulle ossa , grande sua passione  e dai palazzi di Barcellona ,  che trovò artisticamente paragonabili ad esse  e molto affascinanti .

Le sue creazioni furono frutto della creatività intrapresa nei tanti viaggi che faceva , da mete esotiche e avventurose sono nati i suoi gioielli più belli.  Una donna forte artisticamente e caratterialmente, e  come Lei stesso  diceva : “Le persone vengono dimenticate troppo presto, io voglio essere ricordata

è ciò che faremo , buon Viaggio Elsa  .

 

 

Please follow and like us:

Biografia Alessandra Rubino

CLASSE 1982 , nata a Napoli il 28 agosto disegna vestiti da quando ha 5 anni con il sogno di diventare stilista. Nel 2006 lo diventa ed inizia anche la prima esperienza di lavoro. Ama le librerie , gli oggetti antichi da scavare nei mercatini tipici . Semplice , impulsiva , romantica , sognatrice con un 'anima vintage

Check Also

Le regole del tickling: così il solletico diventa sensuale

La vita di coppia non è una cosa semplice, bisogna prestare attenzione a ogni piccola …