domenica , 29 Marzo 2020
sdr

NAPOLI ESOTERICA: IL MERAVIGLIOSO MUSEO DI SAN GENNARO

Il Tesoro di San Gennaro si trova nel Museo dedicato al Santo, attaccato al Duomo di Napoli raccoglie reliquie e oggetti preziosi, diventati oracoli di fede. La costruzione del Museo di San Gennaro non è stata casuale, ma, programmata in ogni minimo dettaglio, perché era troppo forte la volontà di onorare il santo patrono.  Ci vollero però molti secoli prima che il progetto del Museo venisse realizzato e oggi è conosciuto come il Museo del Tesoro, dove arte e fede si fondono in una unica cosa e dove è possibile ripercorrere la storia di San Gennaro, un omaggio che i napoletani fanno al proprio santo protettore, un’accurata raccolta  di tutto quello che riguarda la vita del santo. Tutti i pezzi preziosi, sono esposti sopra delle pedane o contenuti in teche molto modeste per creare un suggestivo contrasto tra la ricchezza delle opere esibite e l’umiltà dei sostegni, sono esempi di grande artigianato e di un’antica manifattura che si è tramandata nel corso del tempo che documentano la magistrale esperienza di argentieri e scultori napoletani  una lunga tradizione che dura da 7 secoli. Cestelli, pissidi, candelabri, calici e statue dei Santi Patroni,. Questi splendidi oggetti un tempo erano utilizzati quotidianamente in chiesa durante la celebrazione della messa.

Tra i vari tesori, spicca la Collana di San Gennaro, iniziata nel 1679 e donata dai Borbone, con ben tredici grosse maglie in oro massiccio alle quali sono appese croci tempestate di zaffiri e smeraldi;

la Mitra d’argento dorato, risalente al 1713, con oltre 3700 rubini, smeraldi e brillanti; il Manto di San Gennaro, letteralmente coperto di pietre preziose e di smalti raffiguranti le insegne araldiche del casato; il Calice d’oro tempestato di rubini, smeraldi e brillanti, del 1761, realizzato da Michele Lofrano ; la Pisside (calice con coperchio, per conservare le ostie) in argento dorato, opera del famoso orafo Domenico Ascione di Torre del Greco che, proveniente dalla patria del corallo lavorato, la costellò di cammei e di decorazioni in malachite. Questi sono solo alcuni degli straordinari capolavori donati al Santo Patrono di Napoli ed esposti nel Museo del Tesoro di San Gennaro.

Per concludere il percorso in bellezza dopo una rampa di scale si accede alle Sacrestie dove è possibile ammirare stupende volte affrescate e meravigliosi marmi.

 

Informazioni sul Museo del Tesoro di San Gennaro

Orari di apertura:

  • dal Lunedì al Venerdì dalle 9:00 alle 16:30 (ingresso fino alle 16:00)
  • il Sabato e nei giorni festivi dalle 9:00 alle 17:30 (ingresso fino alle 17:00)

Prezzo biglietti:

  • con visita guidata: 8 euro
  • Gruppi – percorso museo: 5 euro
  • Gruppi – museo e real cappella: 6 euro
  • Gruppi – museo, real cappella e duomo: 7 euro

Contatti:

  • Tel: 081 294980 – 3661319973 – 3341580250
  • E-mail: prenotazioni@museosangennaro.it -info@museosangennaro.it

 

Please follow and like us:
fb-share-icon0

Biografia Luciana Pasqualetti

Luciana Pasqualetti
Fiorentina di nascita ma napoletana con il cuore. Appassionata di cucina, storie e racconti su Napoli. Entusiasta per tutto ciò che è antico, non disdegnando il nuovo. Ama la puntualità e non sopporta l'approssimazione.

Check Also

LA “CONGIURA DEI BARONI”: quando i nobili si ribellarono ai RE

Il Regno di Napoli era diviso in feudi e governato interamente da grandi dinastie nobiliari …