Peppe Iodice: il “bello” del calcio e il “bello” della comicità

Peppe Iodice è un attore e cabarettista particolarmente amato dai napoletani (e non solo). In tv ha fatto parte del cast di Zelig off e ha partecipato – su La 7 – alla trasmissione “Se stasera sono qui”(condotta da Teresa Mannino), su Comedy Central. È stato anche ospite a supporto del “suo” Napoli nella trasmissione  “Quelli che…il calcio“ su Rai 2. Ha, inoltre, fatto parte del cast dell’edizione 2014 di “Colorado”(condotto da Diego Abatantuono e Chiara Francini) e del 2015 (condotta da Paolo Ruffini e Diana Del Bufalo).

Attualmente ospite  a “Il bello del calcio” su Canale 21.

Al cinema è stato nel cast di  “Ribelli per caso”, regia di Vincenzo Terracciano, prodotto da Umberto Massa e “Ventitre”, regia di Duccio Forzano, prodotto da DapItaly.

In radio è spesso ospite di “Ottovolante” su Radio 2.

In teatro porta in scena i suoi testi, di cui è autore, regista e protagonista. In questo periodo è in tournée  con il suo “Peppy Hour” e con “Comicissima sera show”

Incontriamo Peppe Iodice in una pausa estiva del suo lavoro.

Peppe, hai partecipato a molte trasmissioni tv facendo del cabaret esilarante ma la tua è una comicità tutta Made in Sud. Hai mai pensato di partecipare alla trasmissione di successo di Rai 2?

Non ci ho mai pensato nella misura in cui conosco bene tutti i componenti che strutturano il grande successo di Made in Sud ma le nostre strade si sono ormai separate e nonostante io stimi tutti loro non ci ho mai pensato perché la mia carriera mi ha portato verso un’altra strada, verso Milano ovvero Zelig e Colorado.

Colorado, Zelig, Se stasera sono Qui, tantissimi programmi comici, ma qual è la trasmissione che sogna Peppe Iodice e il ricordo più bello che ti lega a questa trasmissioni?

Non ho una trasmissione dei sogni ma vorrei poterne condurre una di tipo comico dandole il mio timbro e la mia lettura  anche se è molto complicato da portare in televisione. Sono tantissimi  i miei ricordi però il più bello fu il “regalo” che mi fece  Nino Manfredi  a un festival della comicità quando mi predisse una lunga e fortunata carriera e ricevere un complimento simile, da un maestro del cinema italiano  di tutti i tempi, mi diede il coraggio di intraprendere una carriera rischiosa come quella del comico.

Sei un tifoso sfegatato e in più partecipi alla trasmissione “Il bello del calcio”, per te qual è il bello del mondo del calcio e il bello del mondo della comicità?

Il bello del calcio è la passione che abbiamo tutti e che questo gioco riesce a dare unendo e dividendo tutti allo stesso tempo.  Il bello del calcio è quando la tua squadra del cuore, che è il Napoli e lo sanno tutti, vince stravince e gioca bene, il bello del calcio oggi è Maurizio  Sarri poiché è uno senza filtri e sa fare benissimo il suo lavoro. Il bello della comicità è la risata, l’unica cosa che conta, tutto il resto è relativo, pure gli applausi.

Quali sono i progetti futuri di Peppe Iodice?

Prossimamente sarò a teatro per un progetto che devo tenere ancora top secret ma che mi intriga moltissimo  e che darà una svolta alla mia carriera e spero di poter ripetere anche l’anno prossimo  questa stagione televisiva che mi ha portato tanta fortuna.

Please follow and like us:
fb-share-icon

Biografia Redazione

Check Also

TUTTO BRUCIA al Teatro Bellini di Napoli dal 20 al 23 gennaio 2022

Dal 20 al 23 gennaio, sul palcoscenico del Teatro Bellini di Napoli, andrà in scena …