Prima Neo Genesis Evangelion, poi Studio Ghibli: non si placano le polemiche sugli adattamenti di Gualtiero Cannarsi 

La scuola di doppiaggio italiana è stata sempre considerata, forse proprio da noi italiani, la migliore al mondo. Con i tempo però le cose sono cambiate, la professionalità di un tempo probabilmente è andata persa, e alcuni casi particolari, come il nuovo doppiaggio di Neo Genesis Evangelion realizzato da Gualtiero Cannarsi per Netflix è uno dei casi di cui si è parlato molto in questi giorni. Le proteste dei fan hanno invaso la rete sono approdate anche sui quotidiani nazionali. Anche noi qualche giorno fa avevamo riportato la notizia. Il lavoro di Gualtiero Cannarsi  è stato ritenuto dai fa e da alcuni addetti ai lavori troppo simile alla traduzione diretta, sfarzoso e maldestra. Non sono mancati gli idioti benpensanti che hanno ritenuto blasfema la traduzione delle oscure creature aliene ribattezzate “apostoli”, probabilmente la traduzione originale (Angeli  n.d.r.) sarebbe stata ancora meno gradita. Qualcuno si è voluto accodare, in modo francamente pretestuoso, alle tante polemiche sull’adattamento dell’ anime.

Gli angeli stanno per tornare, ciao ciao apostoli!

Nextflix ha risposto in modo repentino su Twitter accogliendo le richieste dei  fan e promettendo un nuovo adattamento. Al momento non è chiaro  quando si potrà vedere la nuova edizione e sopratutto da chi sarà curata.

Tutto risolto? Ovviamente no! Ora che esplosa la “Bomba Netflix” gli utenti della rete si sono accorti che il buon Gualtiero Cannarsi  è da anni responsabile degli adattamenti dei lungometraggi di Studio Ghibli, l’ormai le leggendario studio di produzione fondato nel 1985 da Hayao Miyazaki, Isao Takahata, Toshio Suzuki e Yasuyoshi Tokum. La pagina Facebook  del distributore italiano Lucky Red è stata letteralmente sommersa di proteste chiedendo il ridoppiaggio delle opere dello Studio giapponese. In realtà queste polemiche non sono recenti, la risposta repentina di Netflix potrebbe far cambiare idea a Lucky Red che in questi anni hanno ignorato le richieste dei fan? Intanto da anni sono disponibili su Youtube diversi video che raccolgono le “perle” di questi adattamenti:

Ma Cannarsi non ha cambiato la sua opinione affermando al sito MadMass.it che  gli autori possono  fare per loro scelta delle cose complicate. E il traduttore non deve semplificare il suo lavoro per il pubblico. anche quello che è complicato deve essere riportato fedelmente.

Chi ha una certa dimestichezza con la lingua giapponese sa che uno dei capisaldi di chi si occupa di traduzioni è l’affermazione: traduttore=traditore. Questo perchè la lingua giapponese è linguisticamente, grammaticalmente e foneticamente molto diversa dalla nostra e un buon lavoro di adattamento  ha bisogno di sacrificare la fedeltà rispetto al testo originale in cambio della comprensibilità. Certo non sto qui a criticare il lavoro di un professionista, ma gli adattamenti di Gualtiero Cannarsi  ricercano, evidentemente, una fedeltà linguistica con la lingua giapponese i cui risultati sono francamente poco felici.

Please follow and like us:
fb-share-icon

Biografia Danilo Battista

Appassionato sin da piccolo della cultura giapponese, è stato rapito tanti anni fa da Goldrake e portato su Vega. Tornato sulla Terra la sua viscerale passione per l'universo nipponico l'ha portato nel corso degli anni a conoscere ed amare ogni sfumatura della cultura del Sol Levante. Su Senzalinea ha cominciato a scrivere di tecnologia e di cosplay. Da diverso tempo gestisce la sezione "Nerdangolo" ma ha promesso che un giorno, neanche tanto lontano, tornerà su Vega...

Check Also

NUOVI DETTAGLI SULLE EDIZIONI DI KAIJU No. 8 E I DUE ANNUNCI A ESSO CORRELATI

A pochi giorni dall’annuncio delle edizioni di KAIJU NO. 8 e delle nuove miniserie POCHI & KURO e NEKO WAPPA!, si aggiungono …