Roscòn de Reyes Magos per una Befana zuccherosa.

Passate le feste ma l’epifania deve ancora arrivare, con la sua calza piena di doni e dolciumi che dona sorrisi e spesso anche mal di pancia per aver esagerato troppo con cioccolato e caramelle. Sebene in passato, era una festa meravigliosa in cui si poteva godere del dono di cose che durante l’anno non si vedevano mai, oggi invece, è quella festa che ricevi ciò che puoi avere in ogni momento e vedi continuamente ai supermercati; incetta di kinder di ogni natura, biscotti, caramelle ed altro, che se apri la dispensa di ogni casa, ne trovi sempre in grande quantità.

Ecco perchè alla befana, in questi ultimi anni, decido sempre di fare qualcosa di diverso!

E’ troppo facile comprare un kinder e metterlo nella calza ho visto bimbi anche annoiati da questo evento, per cui ho sempre pensato a qualcosa di non usuale! e così, dalla spagna arriva questa ricetta, semplice e buona come il pane, ma golosa come una brioche che nasconde in se storia e leggenda: il “Roscòn de Reyes Magos” o meglio “la ciambella dei re magi” in spagna è un tipico dolce dell’epifania che all’interno ne viene messo una fava e un soldino per donare fortuna a chi li trovasse.

Bene, fondiamo il tutto, e festeggiamo la nostra befana! preparate i canditi e grattate le scorze di arance profumate, perchè è tempo di festeggiare!

 

Ingredienti (per due Roscòn di grandi misure):   

Per la biga:

  • 150 g. manitoba
  • 150 g. farina 00
  • un cucchiaio di miele
  • 150 g. di latte
  • 25 g. di lievito di birra

Per il Roscòn:

  • 350 g. fanitoba
  • 350 g. farina 00
  • 200 g. zucchero
  • 2oo g. tuorli
  • 300 g. latte
  • 200 g. burro
  • un pz di sale
  • limone e arancio grattato
  • un tappino di fiori di arancio

Per decorare e farcire:

  • 200 ml. panna fresca
  • canditi misti

Preparazione:

Intiepidire il latte e sciogliere il lievito, poi aggiungere il miele e mettere tutto nella planetaria con le farine e a bassa velocità, impastare fino ad una pasta omogenea. Lasciare nella planetaria coperta e farlo raddoppiare di volume.

A volume raddoppiato, inserire nella biga i tuorli, gli aromi, il sale, metà delle farine e il latte, impastare a media velocità. Durante la lavorazione aggiungere la farina alternata a i pezzetti di burro morbidissimo fino al totale assorbimento prima di aggiungere altro. Lavorare il tutto a lungo, fino ad arrivare ad un impasto lucido e asciutto.

Dividere l’impasto in due e fare  la “pirlatura” dell’impasto, ovvero, fare una palla liscia, poi metterlo su una teglia con carta forno e praticare un foro al centro che allargherete con le mani. L’impasto sarà cosi elastico che potrete lavorarlo senza che si rompa. mettere a crescere per 3 ore in forno spento.

A riposo finito, spennellare con un uovo sbattuto, cospargerlo di zucchero semolato e decorarlo con i canditi e le mandorle e spolverare di zucchero a velo. In forno a 180° gradi per 30- 35 minuti.

Raffreddato, o gustarlo assoluto, o altrimenti farcirlo con la panna montata, e se volete far divertire i ragazzini, inserite un soldino.

 

      

1) – Da una pallina fare un ovale e praticare una pressione a metà dell’ovale. Con un bastoncino fare due pressioni ai lati della zona bocca. Con un bastoncino stendere la zona bocca pr stendere la zona mento.

 

       

2) – Con il bastoncino sagomare gli zigomi e creare con una pressione la zona oculare. Con le dita stringete un po il viso per renderlo più affusolato.

 

     

3) – Fare due fori per gli occhi, e con il tool a punta di silicone disegnare il sorriso, che poi aprirete con un tool  a paletta.

 

        

4) – Con un pezzettino di PDZ fare il naso e inserirlo sulla nostra befana e fate aderire bene la pasta con l’acqua.

 

      

5) – Fare due fori per fare le narici. Con un pò di PDZ bianca fare due palline bianche per gli occhi e inserire poi la pupilla. Nella bocca mettere della pasta nera e aggiungere due denti e una lingua.

 

     

6) – Da un salsicciotto fare le gambe; le due estremità fare due strozzature per i polpacci e poi piegarle un po su una base di polistirolo.

 

     

7) – Con dei quadratini fare i calzini.

 

8) – Con un pò di PDZ marrone fare due ovali e due mezze lune per fare le ciabatte della befana. Stendere dela PDZ bianca sottile e tagliatene una striscia larga. Plissettare sulle gambe per creare il sottogonna della befana.

 

       

9) – Stendere della pasta rossa, farne un cerchio per fare la gonna. Con un tool a rotella dentellata fare la cucitura, e con delle toppe di PDZ decorare la gonna e applicare il tutto sulla sottogonna bianca.

      

10) – Con una pallina giallo fare il corpo, e da un salsicciotto fare le braccia. Con la PDZ color carne fare un salsicciotto che assottiglierete al centro, poi schiacciate i laterali per fare due palette. Con un taglierino fare i tagli a triangolo e poi lavorare ogni dito per arrotondarlo un po. inserire le braccia e le mani aiutati da un anima di ferro che inserirete nel corpo.

       

11) – Fate una mantella con le toppe ricavato da un cerchio e inserire il viso.

      

12) – Con dei salsicciotti di pdz grigia striarli con il tool e fate ciocche di capelli che applicherete sulla testa della befana.

 

       

13) – Fate un triangolo per fare il fazzoletto della befana e poi la scopa.

   

   

14) – Con i colori in polvere fate le gote rosse e con i coloranti fate le sopracciglia. E poi il tocco: i porri.

 

La vostra befana è finita…ora è tempo di impastare il Roscòn.

 

 

       

1) – Dopo aver fatto la biga e fatta raddoppiare di volume, inserire tutti gli altri ingredienti e solo una parte della farina e a turno, aggiungere la farina  eil burro morbido fino a totale assorbimento prima di aggiungere altro.

Lavorare il tutto fino a farlo diventare un impasto liscio e lucido.

        

2) – Dividere l’impasto in due e appallottolare, e su una teglia con carta forno, fare un buco e allargarlo. Lasciare crescere per 3 ore.

        

3) – Spennellate con un uovo e cospargetelo di zucchero semolato canditi e zucchero a velo. In forno a 180° per 30 minuti.

      

Eccolo pronto il nostro dolce con la befana che lo cavalca divertita! Gustosissimo e morbidissimo, e se lo apriamo a metà e lo farciamo sarà ancora più buono!!

 

BUONA BEFANA A TUTTI!!

Please follow and like us:

Biografia Oriana Capuano

Oriana Capuano
Cake design e pasticcera pasticciona. Per me un pasto non può essere davvero concluso senza un dolce! vi porterò con me in pasticceria e scopriremo le sue meraviglie!

Check Also

SQUARE ENIX ANNUNCIA FINAL FANTASY XVI PER PLAYSTATION®5

 Durante l’evento di presentazione di PlayStation 5 di ieri sera, SQUARE ENIX® ha svelato che …