Settantasei. Al Piccolo Bellini dal 21 al 30 gennaio 2022

Metti due scrittori e tre attori in “reclusione” durante il lockdown, frulla passioni, frustrazioni e ispirazioni. Il risultato? Settantasei, una spettacolo che trasferisce sulla scena, in forma quasi diaristica e con un tono ironico e leggero, i sentimenti e le emozioni che hanno animato i cinque artisti ma anche ognuno di noi: la rabbia, la solitudine, il disfacimento del corpo, gli abbracci, le paure, gli sguardi complici. Insomma la vita di cinque essere umani chiusi dentro una casa.
Lo spettacolo ha preso forma con il progetto Zona Rossa che ha – letteralmente – abitato il Teatro Bellini da dicembre 2020 a marzo 2021. Ideato da Daniele Russo e Davide Sacco, è stato una risposta creativa all’interruzione dell’attività dei teatri e al dibattito che ne è scaturito sul ruolo della cultura in generale e del teatro in particolare. Durante Zona Rossa, due drammaturghi-registi e tre attori si sono trasferiti all’interno del Teatro Bellini e, senza mai uscire, hanno lavorato a due nuove creazioni. I due drammaturghi erano i pluripremiati Licia Lanera e Pier Lorenzo Pisano e i tre interpreti Alfredo Angelici, Federica Carruba Toscano e Matilde Vigna: tutti artisti di grande spessore che hanno vissuto e lavorato insieme. Anche il pubblico ha partecipato al processo creativo, poichè le prove sono state trasmesse in diretta streaming.
Sono stati “reclusi” 76 giorni e il risultato di questa reclusione creativa è – come dichiarano – questo spettacolo: “Settantasei è una riflessione sulla nostra contemporaneità, sul concetto di chiusura, sul senso del teatro e della vita dei teatranti. Settantasei è qualcosa che poteva nascere soltanto in questo contesto, e soltanto in questo momento storico: lo spettacolo ha preso questa forma, chiudendoci ogni altra strada. Settantasei è un numero, una data e una testimonianza“.

Prezzi: intero € 20, ridotto € 18 – Under29 € 15

Durata: 80 min

drammaturgia e regia Licia Lanera e Pier Lorenzo Pisano

con Alfredo Angelici, Federica Carruba Toscano, Matilde Vigna

scene Lucia Imperato
disegno luci Salvatore Palladino 
costumi Chiara Aversano
assistente alla regia Salvatore Scotto D’Apollonia

produzione Fondazione Teatro di Napoli – Teatro Bellini

 

Please follow and like us:
fb-share-icon

Biografia Veronica Cardella

Classe 1983, Cancro ascendente Capricorno. Amante della scrittura, dei libri e di tutto quello che fa porre domande. A 9 anni decido di voler fare la giornalista, ma la vita mi ha portato su altri lidi. Non ho abbandonato la passione per la scrittura che provo a coniugare con quella per la lettura e il teatro.

Check Also

Campania Teatro Festival Italia Da venerdì 20 maggio al via la vendita dei biglietti

Inizia il conto alla rovescia per acquistare i ticket del Campania Teatro Festival. La biglietteria sarà attiva …