Tex #716 – Netdahe! – Recensione

Una sceneggiatura di Mauro Boselli mancava sulle pagine del Tex mensile regolare addirittura dal trittico iniziato con il numero 705 La maschera di cera (qui la recensione). Non che nel frattempo il Bos sia stato inattivo, ci mancherebbe… sappiamo bene che si è dedicato alla collana con le storie del giovane Tex Willer e ad altri racconti come quello contenuto nel Texone di Villa, ma con il numero 716 Netdahe! da poco in edicola rieccolo in sella, in tutto il suo fulgore, nelle vesti di abile tessitore di storie avvincenti.

Questa avventura ci accompagnerà per tutta l’estate, dal momento che occuperà per intero gli albi di luglio ed agosto e parte di quello di settembre: con quasi 400 tavole, la trama si preannuncia decisamente molto articolata. Avvisiamo subito chi preferisce attendere e leggere gli albi tutti insieme: da qui in poi potrebbe esserci qualche spoiler!

La storia di Boselli promette benissimo a partire dalla trovata di proporre due linee narrative parallele apparentemente senza connessioni, ma che senza dubbio convergeranno nei prossimi albi mettendo insieme varie sottotrame.

Nell’esordio introduttivo assistiamo ad un assalto da parte degli spietati predoni Netdahe allo sperduto pueblo di Piedra Blanca, nel Messico settentrionale. Ben poco può contro questi selvaggi predatori la sparuta guarnigione della Guardia Rural di Canaan.
Dopo questa introduzione, lo scenario si sposta a Redemption in Arizona, dove Tex e i pards al gran completo attendono una “consegna” importante. C’è un prigioniero speciale in arrivo da Yuma, di nome Marton: una vecchia conoscenza che proprio Tex e Carson hanno affidato alla giustizia tempo fa, un poco di buono che a Safford Town si arricchiva con sporchi traffici ai danni degli Apache della riserva San Carlos.

Boselli sfrutta un gran bel trucco ripescando degli antagonisti di spessore da una sua storia del passato, L’indomabile (Tex N° 643) ma soprattutto costruendo attorno a loro una trama articolata e densa di dettagli che vede rientrare in scena anche una carogna come il Colonnello Atwood, con il quale Tex ha un conto aperto. In più, è davvero encomiabile la capacità di Boselli di far convivere tutti i 4 pard nella stessa storia assegnando a ciascuno ruoli ben precisi e non di mero contorno, ma la sua padronanza dei meccanismi narrativi non è una novità.

Proteggere Marton è un tassello chiave per il nostro Ranger, che ancora una volta sa mostrarsi fine stratega in grado di prevedere le mosse dei rivali, o di raggirarli come nella spassosissima scena della partita a poker nel saloon. Nessuno come Tex sa leggere le situazioni e trovare una strada per venir fuori da quelle pericolose, come nel caso del tesissimo finale in crescendo che ci lascia con un cliffhanger nel quale ritroviamo un’altra vecchia conoscenza…

Per i disegni di questa lunga storia ritorna sulle pagine di Tex, dopo un’assenza durata quasi 4 anni, un maestro del fumetto argentino come Ernesto Garcia Sejas, ed il suo tratto è nella circostanza davvero adeguato per un western “sporco e cattivo” come quello di Netdahe!.
Paesaggi ed ambientazioni sono raffigurati con precisione e realismo, e soprattutto i personaggi negativi ricevono un’eccellente caratterizzazione; se proprio si vuole cercare qualcosa che non convince fino in fondo è il tratteggio dello stesso Tex, mostrato spesso con un’aria divertita che stride un po’ con il tenore della storia qui narrata; è superba invece la costruzione delle tavole e delle vignette nella scalata che conclude l’albo, resa serrata ed avvincente dai continui cambi di inquadratura che mantengono altissimo il ritmo.

Per la copertina di questo albo Villa ha composto quasi un poster, un manifesto simbolico che accenna pochissimo alla trama che incornicia, al punto da poterla quasi considerare un’alternativa a quanto creato per il suo Texone. Per il seguito, come vedremo il mese prossimo, è già pronto qualcosa dello stesso tenore.

uscita: 06/06/2020
Formato: 16×21 cm, b/n
Pagine: 112
Soggetto: Mauro Boselli
Sceneggiatura: Mauro Boselli
Disegni: Ernesto Garcia Seijas
Copertina: Claudio Villa

Please follow and like us:

Biografia Christian Imparato

Christian Imparato
Classe '76, lettore compulsivo fin da bambino, ho maturato quella che si può definire, parafrasando De Crescenzo ed Eco, una libridine bibliofila. Nel frattempo ho fatto tante cose, dal precettore per liceali all'addetto vendite estere passando per il portiere d'albergo per finire con l'attuale ruolo di copywriter e operatore SEO. Se vi piace, chiamatemi Nemo.

Check Also

Combatti senza limiti con WWE® 2K BATTLEGROUNDS – Disponibile oggi

– E’ il momento per i giocatori di qualsiasi livello di allacciarsi gli scarponi e …