Volti di Napoli: Salvatore Masone e la sua Global Eventi

Sguardo intelligente, puro spirito napoletano, il personaggio di oggi è un concentrato di passione e genialità, voglia di fare bene in un momento storico difficile e incerto. Salvatore Masone, classe 1990, è l’ideatore dell’Associazione Culturale “Global Eventi” che mira alla riqualificazione culturale e professionale, attraverso laboratori mirati. Si spazia dal teatro alla scrittura, dall’animazione all’intrattenimento, dalla tecnologia, di cui lo stesso Salvatore è un esperto, alla musica. Un punto di riferimento in una città in cui la cultura vacilla pericolosamente, un salotto dove poter creare e risvegliare, genialità e voglia di fare. Abbiamo incontrato Salvatore nella sede dell’Associazione per parlare della sua attività.

Da dove nasce l’esigenza di creare “Global Eventi”?

Nasce dal desiderio di creare uno spazio aperto nel quale ci si può confrontare liberamente lontano da ogni forma di giudizio e pregiudizio dando la possibilità alle persone di mettersi in gioco mediante l’arte e non solo.

Quali sono gli obiettivi primari dell’Associazione?

L’Associazione mira a diffondere la cultura attraverso progetti formativi ed eventi artistici che coinvolgono le persone di ogni fascia di età, a partire dai bambini fino a raggiungere gli adulti .

Le attività sono molte e variegate, non credi si possa creare confusione?

E’ vero che le attività della  Global Eventi sono molte e variegate ma ognuna si riferisce ad un settore specifico e son ben suddivise sul sito e sui social dell’Associazione.

Cosa pensi del panorama culturale napoletano?

Credo che negli ultimi anni, Napoli, sia cresciuta molto anche dal punto di vista culturale, offrendo la possibilità ai cittadini e ai turisti di assistere ai molteplici eventi in città. Io sono felice di iniziare questa avventura culturale con la Global Eventi, sperando di diventare un punto di riferimento ad ampio raggio per chiunque ami la cultura.

“Contaminazioni” è un ramo dell’attività, ce ne vuoi parlare?

Quando mio fratello Gianluca mi ha  proposto “Contaminazioni” accettai subito per il valore non solo culturale ma anche formativo e sociale di esso. Interessante e’  la sinergia tra le discipline che fanno parte del progetto: Scrittura creativa, Recitazione, Body percussion e Giornalismo. Arte e Professioni eseguite con competenza da esperti qualificati. 

Cosa manca ai ragazzi di oggi, rispetto alla tua generazione?

Occupandomi anche di formazione nel settore informatico presso gli istituti scolastici di ogni Ordine e Grado,  mi rendo sempre piu’ conto che, forse, ciò che manca ai ragazzi oggi sono le occasioni per “stare insieme” lontani dalla realtà virtuale, per stare insieme e socializzare. Proprio per questo motivo la Global Eventi ha ideato un progetto dal titolo “Fuori dai Social”. Un’iniziativa che comprende tante attività, tutte da scoprire e che alla base hanno lo scopo di creare momenti di aggregazione, socializzazione e confronto.

Un progetto che ti piacerebbe sviluppare?

Sono tanti i progetti che vorrei sviluppare, ma al momento sto lavorando alla realizzazione di due in particolare: uno rivolto alle aziende e privati e  l’altro a giovani emergenti in vari settori artistici e culturali. Svelerò tutto prossimamente sul sito globaleventi.org

Please follow and like us:

Biografia Redazione

Check Also

Torre Annunziata, ancora un altro caso di omofobia

Nell’ultimo periodo, come sappiamo, quello sul ddl Zan – il disegno di legge che mira …