A Napoli il Museo della Plastica ha un nome: Fondazione Plart

La Fondazione Plart è un importante polo delle arti plastiche, che promuove la notevole raccolta di plastiche storiche, “riconosciuta dalla Regione Campania come di interesse generale e dal Ministero dei Beni Culturali come giacimento del design italiano”. L’inizio di questa stupefacente attività collezionistica, che è una delle più importanti al mondo, si deve a Maria Pia Incutti, imprenditrice e collezionista napoletana di adozione, la quale, negli anni 90, cominciò a esporre, in varie località d’Italia e del mondo, diversi oggetti, realizzati da anonimi, di uso quotidiano, oltre a opere di designer e artisti contemporanei. Un’attività, che durata ben trenta anni, ci consente oggi di visionare più di 1500 pezzi: borse, gioielli, lampade, utensili, vasi, giocattoli, radio, apparecchiature elettroniche, realizzati a partire dalla metà dell’Ottocento fino agli anni Sessanta del Novecento, utilizzando materiali disparati, quali bois durci, celluloide, acrilico, resina fenolica, polistirene, PVC, ABS. La Fondazione si dedica anche alla conservazione e il restauro delle opere d’arte in plastica. Per questo motivo, all’interno della sede, sita nel centro di Napoli, nei pressi di Piazza Amedio, in un antico palazzo nobiliare, è stato costruito un laboratorio, dotato di strumentazione ad alta tecnologia per la caratterizzazione dei materiali polimerici: dalle plastiche derivate dal petrolio a quelle ecosostenibili prodotte con materiali vegetali. Inoltre, al fine di diffondere una cultura basata sul ripetto dell’ambiente, il polo diviene luogo di incontri, visite guidate e laboratori ludico-creativi. Un vero e proprio percorso educativo verso la conoscenza scientifica e artistica di tali materiali.

INFO:

Costo biglietto: Biglietto di ingresso alla collezione storica e alla sezione multimediale per visitatori singoli: € 8,00; riduzione per gli studenti titolari de “La Carta dello Studente”: € 4,00; riduzione soci “Touring Club”: € 7,00; riduzione soci ICOM (biglietto, visite guidate, sconti sui cataloghi e/o al bookshop del museo etc); gruppi scolastici e per gruppi di 15 persone: € 7,00 (prenotazione obbligatoria per i gruppi).

Orario di apertura: da martedì a venerdi 10.00/13.00 – 15.00/18.00; sabato 10.00/13.00.

Indirizzo: via Giuseppe Martucci 48, Napoli, a pochi metri da Piazza Amedeo.

Come raggiungere il sito: Metropolitana di Napoli, linea 2, fermata Piazza Amedeo; funicolare da Via Cimarosa (Vomero ad. Piazza Vanvitelli); autobus di linea ANM: linee C24, C25, C26, C27, C28.

Please follow and like us:

Biografia Stefania Orlando

Laureata in "Lingue, culture e letterature moderne europee" all'Università degli Studi di Napoli Federico II. Appassionata principalmente di viaggi interculturali, lettura e scrittura. Obiettivo professionale: giornalista.

Check Also

 LA CERTOSA DI SAN MARTINO

Arroccata sulla collina del Vomero, si trova uno dei maggiori complessi monumentali religiosi della città, …