Capodanno 2020
Zampone

Cotechino con Lenticchie

Il Cotechino con le Lenticchie è l’immancabile piatto, protagonista della notte di San Silvestro.

31 dicembre, scocca la mezzanotte! Per uno dei piatti più tradizionali e tipici delle feste natalizie è ora di entrare in scena! Sto parlando del Cotechino con le Lenticchie, immancabile protagonista della notte di San Silvestro.

Mangiare una fetta di cotechino con le lenticchie la notte di Capodanno è, secondo la tradizione, un augurio di prosperità e buona fortuna per il nuovo anno.

Il Cotechino infatti, è un cibo grasso e rappresenta l’abbondanza mentre le lenticchie con la loro forma rotonda ricordano le monete che sono il simbolo della ricchezza.

Preparare questo piatto è molto semplice. La modalità di cottura del cotechino è identica sia per quello precotto che per quello fresco. La differenza è solo nei tempi poiché nel caso del precotto basteranno solo 20 minuti mentre utilizzando un cotechino fresco saranno necessarie almeno due ore.

Oltre al Cotechino, assieme alle lenticchie, potete scegliere di preparare anche lo Zampone. La differenza tra i due è solo nell’involucro esterno. Infatti mentre il cotechino è insaccato nel budello del maiale, lo zampone è inserito nella zampa (in particolare quella anteriore), come suggerisce il nome stesso.

Ingredienti per quattro persone:

  • Cotechino 500g
  • Sedano 1 costa
  • Carota 1 media
  • Aglio 1 spicchio
  • Brodo Vegetale 1 L
  • Lenticchie secche 400g
  • Olio extravergine di Oliva 40 ml
  • Sale q.b.

Iniziate la preparazione partendo dalle lenticchie. Mettetele in ammollo in abbondante acqua fresca per un paio di ore. Trascorso questo tempo scolatele, sciacquatele e tenetele da parte. Lavate e tritate sia la carota che il sedano. Versate in una pentola l’olio, accendete il fuoco e scaldatelo. Aggiungete lo spicchio d’aglio, il sedano e la carota e fate soffriggere un paio di minuti. Unite le lenticchie precedentemente reidratate, copritele con il brodo vegetale e lasciatele cuocere per circa 30 minuti. A fine cottura aggiungete il sale. Nel frattempo preparate il cotechino. Se utilizzate un cotechino precotto ponetelo in una pentola piena di acqua fredda con tutto l’involucro e fatelo cuocere 20 minuti. Se invece utilizzate un cotechino fresco, bucherellatelo con una forchetta, avvolgetelo in un foglio di alluminio sigillando i bordi e procedete con lo stesso metodo di cottura utilizzato per quello precotto. In questo caso però per la cottura saranno necessarie due ore. Una volta cotto scolate il cotechino, scartatelo, eliminate il budello e affettatelo. Disponete le lenticchie in un piatto da portata quindi sistemate le fette di cotechino sulle lenticchie.

Con questa ricetta auguro a tutti Buon Anno!

Please follow and like us:

Biografia Giovanna De Sangro

Giovanna De Sangro
Food blogger italiana da sempre appassionata di cucina e scienze dell’alimentazione. Diplomata “Economa Dietista” e specializza come “Tecnico Esperto del Settore Agro-Alimentare”, è fondatrice del sito internet e video blog “Cucina per Te”. Un nuovo portale culinario dedicato a tutti gli amanti del “mangiar bene” e rivolto sia a chi è alle prime armi in cucina che agli esperti del settore.

Check Also

Antipasto di Pasqua

Uova Farcite: un antipasto perfetto per il pranzo di Pasqua.

“Pasqua” significa “Passaggio”. Per gli Ebrei la Pasqua rappresenta il passaggio attraverso il Mar Rosso, …