“CUORE MARCHIATO” DI DEBORA SCALZO, DALL’8 MARZO IN TUTTE LE LIBRERIE. INTERVISTA ALL’AUTRICE

 

 Sinossi: Quella di Sofy non è una relazione sana, ma lei non può fare a meno di Marco, poliziotto di volante che le ha rubato, o meglio, marchiato il cuore. L’amore e la passione che li travolge è accecante e fa spesso loro dimenticare che sono sposati, ma con altre persone. Sofy e Marco infatti sono amanti e sanno che ciò che li lega è sbagliato, ma non riescono a lasciarsi. La storia di Sofy è la storia di molte donne, a volte dimenticate, a volte invisibili, che finiscono con mettere l’amore prima del loro stesso bene. Questo è un racconto che dà voce a quelle persone che, come lei mogli d’apparenza, non vogliono essere più dimenticate o invisibili.

 

Quarta di copertina: Catania è la città che ci unisce. Milano è la città che ci divide. Ma la passione è ciò che ci lega. Mi presento sono Sofy, una scrittrice di successo. Ma soprattutto, sono l’amante di un poliziotto. Noi donne invisibili senza volto, vestite di niente ma con la divisa nel cuore.

NEW-BOOK Edizioni

Prezzo di copertina: € 16,90

 

Presentazione

Cuore marchiato è un libro intenso, che ha per sfondo la Polizia di Stato, che noi sappiamo stare molto a cuore, per ragioni personali, a Debora. In un periodo come quello attuale, è importante riconoscere e ricordare chi il proprio lavoro lo fa con passione e dedizione.

La storia tra Sofy e Marco, per quanto sia incredibilmente passionale e travolgente, è allo stesso tempo tossica e, raccontandoci questa storia, Debora vuole fare vedere a tutte le donne che si trovano in una situazione simile, quanto sia sbagliato e doloroso. Vuole far capire quanto sia importante per queste persone, ritrovare in loro stesse la forza di rinascere e di andare oltre, per il loro stesso bene.

È importante dire basta alla violenza sia fisica che psicologica sulle donne, causa alla quale Debora tiene particolarmente, anche considerando l’uscita della sua nuova collezione di magliette, cui parte del ricavato andrà a sostegno di queste vittime e dei loro figli.

 

Debora Scalzo, scrittrice siciliana di adozione milanese, è autrice dei romanzi “Io Resto Così” (Kimerik), volume vincitore del Premio Eccellenza del Cuore 2016, in omaggio alle Vittime in Servizio della Polizia di Stato “per non dimenticare” e “Fuoco Freddo” (Kimerik), seguito finale. Co-autrice di “Warrior Smile” (New Book), scritto insieme all’attrice e infuencer Giulia Sara Salemi, di cui la stessa Scalzo ne firma anche la consulenza artistica. Il 24 gennaio 2018, presso il Palazzo delle Federazioni Sportive CONI a Roma, riceve il Premio Nazionale Fiocco Bianco 2017, come personalità nota nel mondo della cultura che si è distinta per la promozione del ruolo della donna, per le pari opportunità loro concesse e contro ogni violenza e discriminazione di genere che esse subiscono. Nota al grande pubblico non solo come scrittrice sempre in prima linea per le Forze dell’Ordine, ma anche come autrice musicale, sceneggiatrice cinematografica e art director. Ideatrice e Direttrice Artistica della Rassegna Culturale Sociale Itinerante PARENT LOVE, in sostegno di Parent Project Aps (di cui ne è Madrina e Testimonial Nazionale), presso il Teatro Ambra di Alessandria. Ma non solo, Ideatrice e Direttrice Artistica del Concerto Benefico Parent Angel e del Parent Love Summer Festival, presso il Castello di Piovera. Attualmente sta lavorando alla trasposizione cinematografica del suo libro “Io Resto Così” e alla realizzazione di un cortometraggio che toccherà tematiche giovanili attuali e molto forti. Un’artista a tutto tondo che alla sua passione per la scrittura è riuscita a unire anche la moda, firmando un’importante collaborazione con il Maestro Domenico Auriemma in arte Dstyle (stilista di occhiali luxury di star di fama internazionali, quali Lady Gaga, Rihanna). Il 29 aprile 2019 è uscita in Italia e all’estero la sua primissima linea di occhiali: Dstyle for Debora Scalzo Collection, presentati in anteprima mondiale durante l’Arab Fashion Week di Dubai (dal 24 al 28 aprile 2019) e dallo stesso giorno la collezione di occhiali è in vendita presso il City Walk Store 1422Official di Dubai, primo negozio al mondo di Ready Couture dedicato alla moda su misura e allo shopping di lusso. Dal 1° giugno 2019, la collezione è in vendita in tutti gli Emirati Arabi, sull’importante boutique negozio on line di lusso “Italian Affair”. Il 7 gennaio 2021 la Debora Scalzo Collection, a due anni dal lancio di successo nel mondo della moda, apre il suo primo store online. Viene definito il “Brand Pop Made in Italy” fondato dalla poliedrica artista dalla penna magica, amata da vip, star e calciatori grazie ai suoi occhiali a forma di stella. Insieme allo Store esce ufficialmente la nuova collezione di occhiali donna “Desca Star Diamonds”, a punta di diamante, bicolor, unica nel suo genere e la linea uomo “Desca Man Samuele”, che ha voluto fortemente dedicare all’uomo della sua vita, il figlio Samuele. Ma il 2021 è anche l’anno del lancio ufficiale della sua prima linea d’abbigliamento t-shirt, dedicate a donne, uomini e bambini. In particolar modo la linea charity #STARWOMANTSHIRT, per dire Stop alla Violenza sulle Donne, dedicate a mamme e figlie. Una t-shirt totalmente “Made in Italy”, dedicata a tutte le donne, che contribuirà a donare parte del ricavato delle vendite alla Casa Rifugio “LA CASA DI STELLA” (che prende il nome dalla protagonista dei libri di successo della Scalzo), presso l’Ambito del Comune di Isernia, ossia una struttura in grado di ospitare e tutelare le donne vittime di violenza e i propri figli. Il motto del brand: “Tu sei una guerriera a cui il coraggio ti appartiene. Amati e denuncia”. Il brand inoltre si sta ampliando con nuovi importanti progetti, disegnando nuove emozioni che presto verranno ufficializzate. La Scalzo il 18 settembre 2019, entra ufficialmente a far parte della Nazionale Italiana Artisti Tv, come prima scrittrice donna e sceneggiatrice cinematografica. Non solo orgoglio italiano nel mondo, ma sopratutto orgoglio siciliano. Non ci resta che aggiungere la sua citazione come motto di vita, per chi crede nei propri sogni e lotta con sacrificio e determinazione nel realizzarli: “Chi sogna vive, ama, crea. Chi sogna può arrivare ovunque”.

 

 

                     INTERVISTA

 

“Cuore Marchiato” è il suo quarto romanzo, ce ne racconta la genesi?

Cuore Marchiato nasce di notte, di getto, scritto come sempre con in sottofondo melodie indelebili che hanno fatto da colonna sonora, come Giuni Russo “Morirò d’amore”, a Levante, Vasco, Ermal, Bugo. Amo scrivere di notte, ascoltando la musica, mia fonte d’ispirazione. La stesura del libro è nata prima del Covid, ma terminata durante la pandemia. Un libro che ha avuto delle pause, come le famose pause di riflessione. Un libro coraggioso, pieno di emozioni e stati d’animo di tanti cuori marchiati dalla vita. Nato da una lettera che ricevetti molto tempo fa da parte di una mia lettrice, una lettrice che mi scriveva di essere stata amante di un poliziotto per molti anni e di averlo perso in servizio senza neppure dargli un saluto, senza neppure poterlo vedere per l’ultima volta. Da qui è nata la storia di Sofy e Marco, scrittrice di successo lei e poliziotto di volante lui, sposati ma con altre persone e amanti trasgressivi, pazzi e passionali, ma con una relazione tossica. La mia Sofy è una donna invisibile senza volto, vestita di niente, ma con la divisa nel cuore.

 

L’uscita è per l’8 marzo, data fortemente evocativa. Scelta da lei o è stato il destino?

Scelta da me personalmente, poiché il romanzo parla di una grande donna “Sofy”, che da “moglie d’apparenza” accanto al marito buono ma poco presente, si ritroverà ad essere una “donna invisibile” accanto al suo amante fin troppo presente, possessivo e di cui subirà una violenza psicologica, ma da cui saprà uscirne, poiché inizierà a mettere al primo posto se stessa, salvandosi e rinascendo più forte di prima. Un libro dove molte donne potranno rivedersi, un omaggio a tutte noi “forti come una roccia”.

 

Parliamo un po’ dei personaggi: Sofy e Marco.

Sofy è una scrittrice di successo milanese, sposata, mentre Marco è un poliziotto catanese di volante, anche lui sposato. Entrambi vivranno qualcosa di unico, qualcosa che era rimasto sospeso ma che sarà rivissuto a trecentosessanta gradi. Un amore pazzo, trasgressivo, passionale, ma anche tossico e malato, in cui all’inizio sembrerà difficile uscirne. Specialmente perchè tratto la tematica della violenza psicologica che vive una donna non da parte del marito, ma da parte del suo amante, una violenza psicologica vissuta all’interno di una storia extraconiugale, violenza che molte donne vivono e che hanno paura a denunciare per non essere giudicate, ma con il mio Cuore Marchiato voglio dare loro la forza e il coraggio di dire “basta”.

 

Che tematiche vengono elaborate in “Cuore Marchiato”?

In ogni mio romanzo tratto sempre tematiche sociali, con finali inaspettati ma positivi, che diano speranza a tutte le donne. Nel mio nuovo romanzo ho voluto fortemente trattare la tematica della violenza psicologica e del possesso, dando a tutte le donne la forza di uscirne fuori da una storia malata che non porta a nulla. Certe frasi, certe parole, il possesso, il controllo, sono come lividi sulla pelle. All’interno del capitolo “Oltre ogni limite”, ad un certo punto Sofy capisce dall’atteggiamento di Marco, che a lui inizia a piacere ferirla con le parole, trattarla male ma volerla al tempo stesso. Capisce che lui vuole esserci sempre accanto a lei per mantenere il controllo della sua persona. E lei oltre a sentirsi distrutta psicologicamente da lui, non se ne capacita del perchè lui sia così, sopratutto perchè è un poliziotto. Infatti, questa è una parte forte del mio romanzo, dove non solo ho voluto trattare la violenza psicologica vissuta all’interno di una storia extraconiugale, ma sopratutto da un amante in divisa.

 

Che messaggio vuole lasciare con la sua opera e, soprattutto a chi?

Un messaggio a tutte le donne, saper dire “basta” alle relazioni tossiche e malate. Amarsi di più, avere il coraggio di rinascere e denunciare. E come diceva il mio bisnonno poliziotto, ricordarsi sempre che siamo come fiori “pure, innocenti e vincenti”.

 

Come mai ha tanto a cuore la Polizia di Stato?

Perchè la Polizia di Stato è un pezzo del mio cuore, il mio “Cuore Marchiato”.

 

Che donna è Debora Scalzo?

Una donna sognatrice, fantasiosa, passionale, generosa, che sa ridere di se stessa, gelosa delle persone che ama, d’altronde sono sicula. La lista è lunga. Ma posso dirti con certezza una donna che crede in tutto ciò che fa e che lo realizza pure, perchè so aspettare, non sono per il tutto subito, ma per la meritocrazia e il tempo, perchè il tempo sana ogni cosa. Una donna a cui il coraggio le appartiene, che sa dire di no, e che non te le manda a dire. Una donna che ha superato dolori immensi grazie alla scrittura, una donna a volte piena di caos dentro, una donna fatta anche di silenzi e che prega molto. Ho imparato a dare il mio tempo a chi mi dedica il suo tempo, a dare il mio amore e i miei gesti pieni di significato alle persone che meritano, le persone rare e per fortuna qualcuno esiste ancora. Anch’io come Sofy… ho il mio “cuore marchiato”, un marchio indelebile che mi ha reso la donna che sono oggi, forte, sensibile, fragile, ma coraggiosa.

 

Please follow and like us:

Biografia Cristiana Abbate

Cristiana Abbate
Veterinaria pentita e mamma convinta.Si ritiene propositiva e per nulla diplomatica .Grande appassionata di viaggi e divoratrice di libri. Malata di shopping e con il conto in banca fisso sul rosso.

Check Also

ITINERARIO LETTARARIO EUROPEO. POLONIA

Cześć wszystkim! Bentrovati ad un’altra tappa del giro europeo, siamo in Polonia. La letteratura polacca, sebbene non …