Eventi Napoli e Campania: Agenda della settimana dall’ 11 al 14 marzo 2019

Anche questa settimana una lista piena di eventi interessanti. Mostre, escursioni, spettacoli e tanto altro. Vediamo insieme cosa fare.

Burkinabè – Fotografie di Francesco Cocco

fino al 16 marzo

Napoli

Ritratti in bianco e nero, volti di giovani donne, a volte dall’identità sessuale incerta e vulnerabile come l’Africa in cui vivono: Adjara, Sarina, Linda, Celine, Juliette, Therese, Marietta, Alfonsine,
Blessed, Charlene, Zanaba, Mariam, Ibauldo Celine, Kabare. Hanno fra i 16 e 19 anni, vivono nella provincia di Kadiogo, fuori Ouagadougou, in un centro di accoglienza per donne e ragazze che hanno subito violenza o fuggono da matrimoni combinati. E poi, ancora uomini nella sala di aspetto di dispensari sanitari e madri con neonati urlanti, anziane considerate streghe e bimbi abusati da professori bianchi occidentali, bambini che scavano in miniere d’oro abusive e altri che giocano a biliardino o sulla terra arsa, nonostante tutto.
La Repubblica del Burkina Faso nelle immagini scattate da Francesco Cocco nel febbraio del 2017 più che la “terra degli uomini integri” ci appare come la “terra delle donne sospese”, fra povertà e riscatto, paura e desiderio di cambiare, tradizioni come macigni e nuovi diritti tutti da conquistare.

Qualche informazione in più

Presentano la mostra:

Osservatorio AiDS – Aids Diritti Salute
Aidos – Associazione italiana donne per lo sviluppo Onlus
in collaborazione con
ASL Napoli 1 Centro-Tutela Salute Donna

con il Patrocinio di

Comune di Napoli, Regione Campania,
Consulta Regionale Femminile, Ordine Medici Chirughi e Odontoiatri Napoli,
Università Federico II- Dipartimento di Scienze Sociali,
GrIS Campania, Gruppo Regionale Immigrazione e Salute, Dedalus Cooperativa Sociale

 

  • Luogo: Complesso Monumentale della SS Annunziata, Via Annunziata, 34, 80139 Napoli NA
  • Orario: La mostra sarà aperta dal lunedì al giovedì dalle 9 alle 13, il venerdì dalle 9 alle 18 e il sabato dalle 9.30 alle 18.00
    Ulteriori visite su appuntamento a cura dell’Associazione Manallart
  • Info: 333 88 77 512 (Eduardo) 333 38 51 932 (Anna)
    Ingresso gratuito

Giorgio Poi Smog instore

11 marzo

Napoli

Non si tratta di un live, ma a margine dell’incontro col pubblico Giorgio suonerà due/tre brani chitarra e voce e si intratterrà con i presenti per fare foto e firmare copie di Smog. Moderatore dell’incontro è Francesco Locane

  • Luogo: Fonoteca, via raffaele morghen 31 c/f, 80127 Napoli
  • Orario: 18.30
  • Ingresso libero fino ad esaurimento posti

 

Invisible Frame – Mostra de La Città Incantata Film Festival

11 – 31 marzo 

Nocera Inferiore

La Città Incantata Film Festival e la Caffettiera Blues presentano nella sezione “Sguardo” della VI edizione del festival la mostra “Piervincenzo Nocera – Invisible Frame”, che durerà dal 2 al 31 marzo 2019 e costituirà il primo appuntamento di tre esposizioni ospitate dalla caffetteria. Le mostre d’arte saranno sempre in qualche modo collegate alla settima arte, cioè il cinema. In questo caso, le opere in grafite del giovane autore catturano, come in fotogrammi a mano, l’espressività di corpi fermi o in movimento ed il racconto delle loro emozioni.

Qualche informazione in più

“INVISIBILE FRAME”: IL CONCEPT
Antonio Maiorino, Direttore Artistico de La Città Incantata Film Festival – VI edizione

Frame: “cornice”. Ma anche “fotogramma”. Come in un gioco in dissolvenza, nelle parole di Jacques Derrida, la cornice avrebbe la caratteristica «di scomparire, di eclissarsi, di cancellarsi, di dissolversi, proprio al momento in cui fa uso della maggiore energia». Con la calligrafia sicura in grafite, Piervincenzo Nocera sospende l’immagine dei corpi tra l’afflato vitale ed il sentimento taciuto, che affiora come per istinto, ma sembra volersi negare per l’ultimo residuo di reticenza. Le sue donne e i suoi uomini, anche nella nudità alla Degas, anche nell’intimità alla Bonnard, trattengono un parola silenziosa, come una confessione a metà. Se non ci fosse il kínēma, cioè il movimento, ad animare il loro racconto muto, questo bianco e nero sarebbe solo un limbo senza colore, e forse senza calore. Invece, anche nel fuori fuoco degli occhi in sfumatura, o dello sguardo che si occulta, basta un gesto: e l’arte diventa narrazione, di femminilità ferita, o ferina, o semplicemente di tutto quanto si agiti nell’anima umano. Che giammai potrà essere framed: “intrappolato”.

LA SEZIONE “SGUARDO”: L’ARTE AL FESTIVAL
GiovanniAntonio Alfano, curatore e Responsabile Area Sponsor & Partnership

“Sguardo” è il nome che abbiamo scelto per la nuova sezione culturale de la Città Incantata Film Festival, progetto interamente dedicato all’organizzazione e all’allestimento di mostre ed esposizioni artistiche curate dal nostro staff e pensate per diversificare la nostra offerta formativa ed espandere l’impegno pratico per ciò che concerne l’attività di promozione culturale sul territorio, operazione dentro la quale la nostra associazione, grazie all’arte cinematografica, si muove oramai da diversi anni.
Non solo cinema quindi.
Sguardo nasce dall’incontro e dalla collaborazione delle diverse identità che vivono in città: le associazioni culturali, le realtà commerciali esercenti e gli artisti; ed è proprio dal bisogno di ricreare uno spazio vivo all’interno del quale il cittadino può muoversi liberamente attraverso la fruizione, la conoscenza e la scoperta di opere d’arte che si parte, dal 2 Marzo, per questo nuovo viaggio culturale.

Una serie di eventi espositivi e aperti liberamente al pubblico, programmati in collaborazione con la Caffetteria Blues di Nocera Inferiore (nostro partner commerciale), all’interno della cui sala saranno esposte opere scelte tra quelle proposte dagli artisti che ci accompagneranno in questo nuovo percorso tematico.
Da Marzo a Maggio e con cadenza mensile per ogni mese un artista, per ogni artista un’espressione e un messaggio da veicolare.

Sguardo è una iniziativa promossa per la città, la nostra città incantata ovvero lo spazio urbano all’interno del quale proviamo ad essere promotori di valori culturali formativi e costruttori di incanto.

L’ARTISTA: PIERVINCENZO NOCERA

Piervincenzo Nocera nasce a Nocera Superiore il 4 Giugno 1997. Nel 2017 si diploma presso il Liceo artistico “Sabatini-Menna” di Salerno, dove segue l’indirizzo di Architettura. Durante questi anni inizia a studiare disegno da autodidatta. Nel 2017 frequenta la Facoltà di Architettura alla Federico II di Napoli, lasciando gli studi un anno dopo per spostarsi all’Accademia di Belle Arti, spinto dalla forte vocazione e dalla passione per l’arte. Si avvicina particolarmente alla ritrattistica, approfondita attraverso la tecnica dell’iperrealismo. Dalle composizioni personali traspare l’interesse per la figura umana, usata come mezzo di espressivo tramite cui emozioni e pensieri si estrinsecano attraverso la mimica.

 

Cineforum in lingua originale CLA

12 marzo

Napoli

Riprende l’appuntamento con il cineforum in lingua originale, organizzato dal Centro Linguistico di Ateneo in collaborazione con il COINOR, il Goethe Institut, l’Instituto Cervantes, il Corso di Studi in Lingue, Letterature e Culture Moderne Europee e il Dottorato di Studi in Mind, Gender and Languages.

Tutti i film sono sottotitolati in italiano, in modo da consentirne la visione anche a chi non ha alcuna conoscenza della lingua originale del film.

Le proiezioni sono GRATUITE, aperte agli studenti e alla cittadinanza.

 

La Rondine · La canzone di Marta

dal 12 al 17 marzo

Napoli

Di Guillem Clua, traduzione Martina Vannucci, adattamento Pino Tierno con Lucia Sardo e Luigi Tabita. Musiche di Massimiliano Pace, costumi di Riccardo Cappello, luci di Salvo Orlando. Regia di Francesco Randazzo con una coproduzione dell’ Associazione Teatro Biondo Stabile di Palermo e il Teatro Stabile di Catania.

Verve Session – Jam

13 Marzo

San Marzano sul Sarno

Ogni mercoledì al VERVE – food,drink & live music puoi mettere in mostra il tuo talento.

Qualche informazione in più

Guido Ferra: Conduction
Ben Romano: Guitar
Flippettone Fluzzotti: Drums
Giuseppe Desiderio: Bass
Alfonso Marra: Piano

La Jam verrà gestita con un’iscrizione per singolo strumento (chitarra, basso, batteria, voce, piano) e con un sorteggio per formare piccoli dialoghi tra musicisti (max 6 min). Iscrizione aperta fino alle 22.30.

Il locale metterà a disposizione il seguente setup:

BATTERIA (cassa, hi-hat, ride) – È obbligatorio per i batteristi dotarsi di bacchette

AMPLI BASSO + ME-50B
SR B10 – http://bit.ly/2Bhctb8
ME-50B – http://bit.ly/2UDieZK

AMPLI CHITARRA (X 2) + ME-70

Valvolari Clemente – http://bit.ly/2Ef0sWV
ME-70 – http://bit.ly/2LeCaOf
Kustom – http://bit.ly/2UGydq7

PIANO ELETTRICO
MICROFONO voce
IMPIANTO cassa + mixer

 

NAStartupDay Rel051

13 marzo

Napoli

NAStartUpDay è il Tech Cocktail di Napoli, Evento Gratuito e il GYM per Innovatori e StartUp

NAStartUp [NAPOLI STARTUP] è l’Evento Mensile per Sviluppare Networking per l’Ecosistema delle StartUp e delle Innovazionia

Il NAStartUpDAy 051 è realizzato in collaborazione con UniCredit che ospita l’evento.

A Chi Vuole Avviare una Startup, A Chi Deve Far Crescere la Sua StartUp

 

Le EbbaneSiS in concerto

13 marzo

Salerno

Mercoledì 13 Marzo al Modo Ristorante Viviana&Serena, le EbbaneSiS, il duo femminile partenopeo che sta spopolando sul web con le reinterpretazioni di brani celebri. Per avere un assaggio della serata che vi aspetta, ascoltate la loro versione di “Bohemian Rhapshody” dei Queen in napoletano. Con il biglietto posto assicurato al tavolo con cena alla carta.

 

 

Una Giornata con un Medicus

13 marzo

Salerno

Lectio Magistralis una giornata con un Medicus dell’Antica Roma, Viaggio nella storia della medicina a Roma.

Luogo: Università degli Studi di Salerno, via Giovanni Paolo II, 84084 Salerno

Orario: 9.30 – 13.00

Info: https://www.facebook.com/events/956017061273217/

 

Adunanza Deliziosa – Reati con gusto 

A cena con Madrarossa

13 marzo

Napoli

“Adunanza Deliziosa – Reati con gusto” è la nuova idea di Fabio Messina, figlio d’arte della gastronomia partenopea da ben tre generazioni. Tutto parte dal suo sogno originale: intercettare i desideri culinari delle persone, regalando un momento di gusto indimenticabile.

Questo format gastronomico, richiamando ironicamente il reato di “radunata sediziosa”, vuole condurre i partecipanti in un percorso di degustazioni fuori dai soliti schemi. Anzi, per dirla con l’articolo penale del reato da cui prende nome: “diretto a provocare pubblico scompiglio”.

Per la prima serata, in programma mercoledì 13 marzo ore 20:30, il complice di “reato” è l’azienda siciliana Mandrarossa Wines: la cena si articolerà attraverso cinque portate, ognuna abbinata a un vino della cantina sicula, che attestano il fil rouge tematico di ogni appuntamento, ossia sarà un’interpretazione della generosità del mare, la freschezza della brezza marina e le carezze del sole sul golfo di Napoli.

Tutto sarà condito da riflessi di contaminazione gastronomica. La partecipazione prevede un limite posti di 35 persone.

Partner dell’evento: Casolaro Hotellerie SpA Divise & Divise – Abbigliamento Professionale

  • Luogo: Osteria Partenope, Via Domenico Cimarosa 56/bis, 80127 Napoli
  • Orario: 20.30 – 23.30
  • Info e prenotazione: 0815584006
  • Prezzo: Cena degustazione completa di vini: 50 euro a persona

 

Cena con Delitto

13 marzo

Angri

Metti alla prova le tue doti investigative e fiuta gli indizi senza lasciarti ingannare. Dopo il grandissimo successo della scorsa volta, torna al Mes la CENA CON DELITTO! Gusta il sapore del mistero e aiutaci a trovare il colpevole! In palio per il vincitore un fantastico premio!

Giovanni Cioni: il cinema come cammino

13 marzo

Napoli

Alle 18.30

PER ULISSE
(Italia/Francia/Belgio, 2013, 90’)
Un centro di socializzazione a Firenze, frequentato da persone senza domicilio o con percorsi psichiatrici, ex tossicodipendenti, ex detenuti. Giovanni Cioni si trova lì per un certo periodo, invitato a fare delle interviste, e finisce per fare/inventare un film con loro. Intanto alcuni degli ospiti scompaiono, magari ricompaiono dopo qualche mese, oppure non tornano più. Altri sbarcano, con la loro storia. Come Ulisse, “in preda a mostri e sirene”.

A seguire
Incontro con GIOVANNI CIONI sul tema della salute mentale, a cura di Altr-Ove, Altri-menti

Ore 21
VIAGGIO A MONTEVIDEO
(Italia, 2017, 50’)
Un film ispirato ai Canti Orfici di Dino Campana, nato da sopralluoghi in Valle d’Aosta. Frammenti di partenze e di ritorni, frammenti o variazioni nel senso musicale. Degli strati di tempi e di valli. Un viaggio. L’eco di un viaggio. Di una ricerca del mondo.

“Giovanni Cioni è un cineasta della perdita di riferimenti. Lontano dalle abitudini, la sua cinepresa si fa esploratrice, trasformando in territorio ignoto l’ambiente che attraversa. Il suo sguardo sconvolge i codici del documentario. Rimescola le piste della realtà e della finzione. Elabora nuovi spazi, nuove temporalità, da dove emergono umani che sembrano sorgere da un altrove impalpabile. Nella sua impostazione, l’occhio costruisce una realtà, coglie il mondo senza certezze. La sua impronta unica è fatta del marchio di un uomo in ricerca”.
(Carlo Chatrian)

Qualche informazione in più
Altr-Ove, Altri-menti, che terrà a maggio la sua quarta edizione, è una rassegna che si concentra sui temi della salute mentale delle persone e dei contesti di relazione e di appartenenza. Un’occasione di confronto sulle realtà del pregiudizio e dei confinamenti di ogni forma di sofferenza psichica e sulle vie alternative e agibili del dialogo e della partecipazione affidate all’espressione suggestiva della settima arte.
All’Asilo i concerti, gli spettacoli, le proiezioni, gli incontri sono ad ingresso libero. È gradito un contributo a piacere che serve ad abbattere le spese minime e a dotare gli spazi dei mezzi di produzione necessari ai lavoratori dello spettacolo, dell’arte e della cultura per portare avanti la sperimentazione politica, giuridica e culturale avviata all’Asilo.

 

Cava For All #4 

13 marzo

Cava de’ Tirreni

Vieni a scoprire con Cava Felix luoghi incantati della città di Cava de’ Tirreni, fai nuove amicizie, vivi momenti di inclusione sociale e conosci le opportunità per i giovani. CavaForAll è un’iniziativa promossa dalla Coop.Soc.CavaFelix nell’ambito del progetto “Green Generation Hub”, cofinanziato dall’Unione Europea.
Maggiori info su www.thegreenhub.org/cavaforall.

INDICAZIONI SULLA PASSEGGIATA:
Percorso frazione Badia-abbazia benedettina -frestola. La Badia di Cava de Tirreni è una delle frazioni più belle,ricca di verde e di storia.

BADIA-FRESTOLA

Fin dal tempo della gens Metilia, famiglia dell’antica Roma che abitò la zona, di S. Cesareo l’acqua delle sorgenti veniva captata e convogliata a valle. Ne è testimonianza un acquedotto che risale ad epoca imperiale, che sorge a breve distanza da una sorgente detta della Frestola, sempre frequentata da Cavesi che attingono acqua fresca ed invitante. La sorgente deriva dal latino “fistula”, che indica il cannello nella roccia da cui proviene l’acqua. Dalle Frestola, proseguendo la stradina nel bosco a sinistra si può vedere l’acquedotto romano con le sue arcate imponenti del I – II sec. d.C., a tre ordini. Esso fu edificato per portare l’acqua alla villa della “Gens Metellia”: per il suo sviluppo in altezza, l’opera è tra le strutture del genere una delle più imponenti che si conservano in Italia. Il triplice ordine di archi di questo ponte – canale raggiunge infatti l’altezza di 21 metri.

Continuando a sinistra si scende fino alla grotta di S.Cristoforo, dove oggi si intravedono soltanto alcuni resti del dipinto (alcune croci). Nei pressi bisogna guardare un torrente: è forse da questo che si deve il nome della grotta, ricordando la leggenda del santo che guada il fiume con il Bambino Gesù sulle spalle. Sempre dalla Frestola, a destra , ai piedi dell’Abbazia, se ci si addentra nella gola lungo il monastero, potremo bere la freschissima acqua del Sambuco o della sorgente di Sant’ Alferio, dal nome del fondatore della chiesa benedettina cavese. Il vallone è detto anche Fosso della Rena. All’interno del vallone, seguendo l’acqua si arriva ad una cascatella detta della Sciulia. Deviando sulla sinistra si puo’ giungere in un’ora circa alla “cella di Sant’Elia”, un antico accesso posto a circa 645 mt di altitudine…

Luogo: Abbazia di Cava de’ Tirreni, Via Abate, Via Michele Morcaldi, 84013 Cava de’ Tirreni

Orario: 9.30- 12.30

Info: Eventbrite

Il Ritrovo del Lettore: “Le notti bianche” – Fëdor Dostoevskij

13 marzo

Caserta

Cosa è “Il ritrovo del lettore”?
È un incontro, che si svolge ogni due settimane, durante il quale si parla, in tutta libertà, di libri e letteratura a Caserta. In questo appuntamento de “Il ritrovo del lettore”, si leggeranno dei brani dal bellissimo racconto lungo scritto da Fëdor Dostoevskij: “Le notti bianche”. Leggetelo, mi raccomando; con il contributo e l’esposizione del pensiero di tutti l’incontro sarà ancora più bello e interessante!

Di seguito la trama:
Questo racconto, apparso nel dicembre 1848, ruota attorno alla figura del “sognatore”, figura così cara a Dostojevskij da spingerlo a scrivere, nel 1876, un romanzo con questo titolo. Hoffmann e Walter Scott sono gli ideali del protagonista intellettuale “senza storia”, vagabondo incline ai sofismi, timido sognatore che passa come un’ombra ai margini della realtà. Estraneo agli interessi meschini, egli reagisce alla grettezza del mondo, rifugiandosi nelle immagini della sua calorosa fantasia. Staccato così dalla vita, condanna se stesso a una penosa solitudine. Egli è prigioniero delle proprie visioni, e le prospettive immaginose, gli sciami dei sogni, pur avvivando la sua esistenza squallida, squallidissima, gli offuscano il senso della concretezza terrena. Perdendo gli anni migliori, il sognatore finisce col sostituire un’inerte impalcatura di illusioni al brulichìo della vita. Di questo mondo artificiale, che il panorama di Pietroburgo rende più allucinato, egli sente l’inconsistenza e la vanità; soffre di non saper vivere come gli altri, ma non riesce a districarsi dal vischio delle fantasie.

  • Luogo: Via Francesco Marchesiello, 81100 Caserta CE, Italia
  • Orario: 21.00 – 23.00
  • Info: Il ritrovo del lettore

Torneo Commander

13 marzo

Caserta

Ogni mercoledì al N E R D S si svolge il Torneo Commander 

Griglia con 8 giocatori :
Primo Posto – 2x Landa Ventosa
Secondo Posto – Esplosivi Ingegnerizzati
Terzo Posto – Fulminator Mage
Quarto Posto – Fulminator Mage

Luogo: N E R D S – Non E’ Roba Da Snob, via Michele Ruta 119, 81100 Caserta

Orario: 20.30

Info: https://www.facebook.com/events/1545921768872765/?event_time_id=1545921772206098

AperiGAB Adotta UNA Costellazione

13 marzo 

Benevento

In GAB nasce il programma “ADOTTA UNA COSTELLAZIONE ”

88 Costellazioni si snodano in Cielo e periodicamente ci accompagnano nelle fredde sere d’inverno o nelle afose notti d’estate
Alcune non le vedremo mai sulle nostre città altre non le vediamo nemmeno nelle serate più buie eppure sono bellissime e meritano la nostra attenzione, il GAB ha intenzione di “adottare” queste magiche figure composte da stelle lucenti per imparare a riconoscerle e conoscerle.
Ogni socio GAB può scegliere una costellazione, studiarla, distinguere le sue stelle più luminose, la storia, la mitologia e gli oggetti non stellari presenti per poi condividere quello che ha imparato presentandola ai presenti durante gli aperiGAB, l’aperitivo astronomico che si terrà il secondo mercoledì del mese presso la libreria Masone h. 19:30

Per ogni costellazione scelta si riceverà un vero certificato di adozione creato dal Gruppo Astrofili Beneventani che attesta la CUSTODIA della propria Costellazione.

 

Un giorno all’improvviso – Intervengono Ciro D’Emilio e il cast

13 marzo

Napoli

Evento speciale nell’ambito della XXIX. edizione del Cineforum di Arci Movie. Mercoledì 13 marzo il regista Ciro D’Emilio accompagnato dagli attori Giampiero de Concilio, Lorenzo Sarcinelli e Giuseppe Cirillo, presenterà UN GIORNO All’IMROVVISO sia alla fine dello spettacolo delle 18 che all’inizio di quello delle 21.
Qualche informazione in più

Il film, che racconta la storia di Antonio e del suo sogno di diventare un calciatore per una squadra importante, è stato presentato alla 75° Mostra del Cinema Venezia nella sezione “Orizzonti” dove si è aggiudicato i premi Nuovo Imaie Talent Award (Giampiero De Concilio) e il Premio di Critica Sociale “Sorriso Diverso Venezia”. Il Premio “CICAE” al Festival di Annecy Cinéma Italien; il Premio del Pubblico al Festival del Cinema Città di Spello, il Premio “Ville deTorus” alle Viva il Cinema – Journées du Film Italien de Tours.
Anna Foglietta, inoltre per la sua performance è candidata come miglior protagonista ai Premi David di Donatello 2019.
UN GIORNO ALL’IMPROVVISO sarà ovviamente in programma al Cineforum anche giovedì 14 Marzo
PER L’OCCASIONE OGNI SOCIO DEL CINEFORUM POTRA’ INVITARE GRATUITAMENTE UNA O PIU’ PERSONE
Ricordiamo che è ancora possibile abbonarsi al Cineforum al costo di soli 20€ con accesso ad altri 9 film in programma al Cinema Pierrot fino a Maggio 2019 e tessera Arci Nazionale con sconti e convenzioni.
Inoltre, è possibile sottoscrivere la CARD GIOVANI, riservata ai giovani fino a 30 anni, che dà diritto alla visione di 5 film al costo di 10 euro.
È possibile tesserarsi:
-presso i nostri uffici (Via A.C. De Meis n.221) dalle 09:00 alle 14:00 dal lunedì al venerdì.
-presso il cinema Pierrot (Via A. C. De Meis n.58) tutte le mattine dal lunedì al giovedì dalle 10.00 alle 13.00 ed il mercoledì e il giovedì dalle 17:00 alle 22:00.
INFO: 0815967493

 

 

Sette in un giorno – Presentazione Libro

13 marzo

Benevento

Sette in un giorno di Alessandro Gargiulo

“L’anonimo personaggio di questo racconto si getta tra le braccia di sette intensissimi incontri: percorre le strade e le vite, incrociate nei volti. Arriva, così, a toccare le sponde dell’anima e un giorno qualunque diventa per lui un impensabile inizio”

Sala del Centenario presso la Basilica della Madonna delle Grazie (Benevento). Presto disponibile su www.rogiosi.it.

Gragnano Pasta Class, una serata all’insegna della cucina tradizionale

14 marzo

Gragnano

Giovedì 14 marzo 2019, a partire dalle ore 19.00, presso Casa Scarica Cooking Glass di Gragnano, la patria della pasta per eccellenza, sarà possibile trascorrere una serata all’insegna della cucina tradizionale con Chef Rossella che spiegherà, passo per passo, come preparare i maltagliati per la pasta e fagioli napoletana e le fettuccine per la pasta alla barzanella, piatto tipico della città.

Nel corso dell’evento, le guide di Funiculart, terranno compagnia a tutti i partecipandi con racconti e curiosità su Gragnano e sulla nascita e la fabbricazione della pasta, oggi una delle eccellenze italiane note in tutto il mondo.

Il costo a persona è di € 35,00 e comprende il corso di cucina, l’aperitivo di benvenuto, la cena a base di pasta, il vino e il racconto storico-culturale sulla città e le sue tradizioni.

 

Dal castello, il paesaggio si racconta: visite gratuite a Castel dell’Ovo per la Giornata nazionale del Paesaggio

14 marzo

Napoli

Il 14 marzo prossimo si celebrerà la terza Giornata nazionale del Paesaggio istituita dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali il 7 ottobre 2016, nello spirito della Convenzione Europea del Paesaggio, per richiamare il paesaggio come valore identitario del Paese e trasmettere il messaggio che la sua tutela e lo studio della sua memoria storica costituiscano valori culturali ineludibili e premessa per un uso consapevole del territorio ed uno sviluppo sostenibile.

Anche quest’anno, il Segretariato regionale per la Campania aderisce alla Giornata nazionale del Paesaggio: in collaborazione con l’Istituto Italiano dei Castelli e il Comune di Napoli, saranno organizzate due visite guidate a Castel dell’Ovo che prevedono l’accesso straordinario ad alcuni spazi abitualmente non visitabili, quali la Chiesa del Salvatore e il Ramaglietto. Sarà possibile anche esplorare la Cisterna Medievale, costituita da una serie di ambienti di rara suggestione nei quali si evidenziano ancora alcuni tratti dell’isolotto di Megaride.

Le visite esplorative proporranno un itinerario alla scoperta di scorci e prospettive di un luogo di straordinaria rilevanza storico-artistica e paesaggistica: Castel dell’Ovo sorge su un isolotto di origine vulcanica, Megaride, estrema propaggine in tufo del promontorio di Pizzofalcone (Monte Echia), e rappresenta quanto resta di un esteso complesso di terre emerse, trasformatosi in seguito a prolungati fenomeni di bradisismo vulcanico. Nei secoli l’isolotto ha ospitato insediamenti civili, religiosi, militari, e assolto, anche simultaneamente, diverse funzioni: villa, cenobio, carcere, residenza reale, fortezza. Lungo il percorso si proporrà una lettura parallela della città di Napoli e del suo paesaggio che nei secoli si trasforma, si adatta, partendo da Castel dell’Ovo, riflesso delle metamorfosi del territorio circostante.

  • Luogo:  Castel dell’Ovo, Via Eldorado, 3, 80132 Napoli NA
  • Orario: 10.30 e 17.00
  • Info e prenotazioni: 0812464216 – email sr-cam.comunicazione@beniculturali.it – castellicampania@virgilio.it – Prenotazione obbligatoria fino ad esaurimento posti disponibili.

“100 Passi verso il 21 marzo”

12 marzo

Napoli

Martedì 12 marzo alle ore 10.00 nella Sala dei Baroni del Maschio Angioino, si terrà l’iniziativa del Comune di Napoli “100 Passi verso il 21 marzo”, dedicata alle vittime innocenti di camorra in occasione della “XXIV Giornata nazionale della Memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie”, giornata riconosciuta con la legge n. 20/2017 che quest’anno, per la Regione Campania, si terrà ad Avellino.

All’incontro parteciperanno l’Assessore ai Giovani e Patrimonio, Alessandra Clemente, l’Assessore alla scuola e all’istruzione Annamaria Palmieri, il delegato ai Beni Confiscati e presidente della Commissione Scuola del Comune di Napoli Luigi Felaco, il Presidente della Fondazione Polis Don Tonino Palmese, il referente di Libera Memoria Bruno Vallefuoco, il referente di Libera in Campania Fabio Giulianie e il Direttore del Napoli City Choir Carlo Morelli.

Vi saranno le testimonianze dei familiari delle vittime e sarà presentato il progetto “La Compagnia dei Simpatici” a cura di Ivan Scherillo e della compagnia BBM Teatro. Prevista infine la tavola rotonda “Musica come riscatto”, alla quale prenderanno parte i cantautori Tommaso Primo, Tueff e  Nando Misuraca moderati dal giornalista Arnaldo Capezzuto.

 

La casa editrice Homo Scrivens presenta il nuovo libro di Ciro Borrelli

13 marzo

Napoli

Presso l’Attico Partenopeo in via Santa Brigida, a Napoli, ci sarà la prima presentazione del romanzo di Ciro Borrelli “I lupi e i pellicani”, edito da Homo Scrivens.

L’autore dialogherà con la giornalista Anna Copertino, lo scrittore Giuseppe Petrarca e l’editor Andrea Corona. Modera l’incontro lo scrittore Aldo Putignano.

IL LIBRO

Non c’è pace per l’ispettrice Silvia Lucarelli, investigatrice per ruolo e cacciatrice per natura. Pensava di poter staccare la spina, dopo essersi trasferita a Firenze, e di essersi finalmente liberata del suo stalker, invece è costretta subito a ricredersi.La banale indagine sulla morte di un frate, avvenuta a seguito di una presunta caduta da un’impalcatura, farà sì che la donna venga coinvolta in un macabro gioco più grande di lei.

Ciro Borrelli vive ad Avellino. Fra le sue più recenti pubblicazioni, il romanzo noir “Saulo il male dentro”(Edizioni il Papavero, 2016), il saggio “Peppino de Filippo, tra palcoscenico e cinepresa” (serie ORO, Kairòs, 2017) e “Totò con i 4”, scritto con Domenico Livigni (serie ORO, Apeiron, 2018).

 

  • Luogo: Attico Partenopeo in via Santa Brigida, a Napoli
  • Orario: 17.30
  • Info: Homo scrivens

 

Lux in Tenebris

13 marzo

Madonna Dell’Arco

Un evento artistico e letterario di grande spessore è in programma per mercoledì 13 marzo 2019, alle ore 18.30, nel notissimo Santuario di Madonna dell’Arco. L’incontro, denominato “LUX IN TENEBRIS” – Cuore e Sentimento, improntato a interpretazioni di carattere spirituale e sui valori dell’amore, della ricerca del senso della vita, è organizzato da Vera Ceriello (Organizzatrice di eventi) e da Giuseppe Vetromile (Circolo Letterario Anastasiano), con la gentile partecipazione di Padre Alessio Romano Priore del Santuario.
Si alterneranno momenti di Teatro, di Canto, di Danza e di Poesia, grazie alle interpretazioni delle Attrici: Carla Gentile, Elisabetta Mercadante, Melania Mollo; dei lettori: Rosaria Chiaiese e Giuseppe Moccia; delle Poetesse: Lucianna Argentino, Angela Caterina, Lia Manzi, Rita Pacilio, Vanina Zaccaria.
Con la partecipazione straordinaria dell’attrice Lidia Ferrara.
Si esibirà inoltre la Scuola di Danza “Dream Dance”.
Tecnico Audio e Luci: Aldo Vecchiotti.
Musicista: Ciro Maiello.
Conducono e presentano: Vera Ceriello e Giuseppe Vetromile.

  • Luogo: Sala dell’Antico Refettorio del Santuario di Madonna dell’Arco (Na)
  • Orario: 18.30
  • Info: Lux in tenebri
  • Ingresso libero

 

Quack! Freedom Corner in Tilt!

13 marzo

Avellino

Conosco una sola libertà e questa è la libertà della mia mente!

Da un’idea di LiminaTeatro, in collaborazione con Vernicefresca Teatro e Pandora’s Box. L’occasione più viva per esprimersi senza confini!
Nasce #QUACK , uno dei primi #FreedomCorner del Sud!
Uno spazio, una serie di momenti in cui diventare ciò che si vuole, urlare ciò che si vuole, tacere ciò che si vuole…

La prima regola di #QUACK è non prendersi sul serio
La seconda regola di #QUACK è di liberare il proprio lato surreale
🥚 La terza regola di #QUACK è fà-ciò-che-desideri
La quarta regola di #QUACK decidila tu

Qualche informazione in più

Funziona così
Tavoli in sala
“Palco libero”
Occhio di bue
Hai 10 minuti per fare quello che vuoi di fronte a tutto il mondo!
Vuoi cantare? Ballare? Recitare? Gridare una sola parola? Fare silenzio guardando il vuoto? Mangiare i cereali? Pettinarti? Raccontarci le tue vacanze? Condividere con tutti quanto è un pusillanime il tuo ex? Saltare la corda fischiettando Puccini? Prendertela con il sistema?  Dipingerti di giallo e fingere di essere una pallina da tennis? Vuoi esprimerti in piedi sulla sedia invece che sul palco? Salire in due e baciarvi o litigare? FALLO!
L’unico limite è la legalità, insomma non farci chiudere il locale, per il resto spingiti oltre i confini che credi di avere!
Un presentatore sarà con noi a cadenzare tempi e partecipazioni…
Se resti sul palco per più di cinque minuti, qualsiasi cosa tu faccia, ti offriamo da bere, te lo meriti!
Per prenotarsi basta scrivere nella bacheca dell’evento, o messaggiare la pagina o in direct, non scriverci cosa farai, vogliamo la sorpresa,dacci solo il “titolo” che hai scelto per la tua performance e sei dentro!
Naturalmente anche chi verrà a curiosare e sarà voglioso di salire sul palco troverà spazio in diretta!

#QUACK – Non sognarlo – DIVENTALO!

 

Il diavolo, probabilmente di Robert Bresson

14 marzo

Napoli

“Il cinema sonoro ha inventato il silenzio”
Robert Bresson

Giovedì 14 marzo ore 20.00
IL DIAVOLO, PROBABILMENTE di Robert Bresson
Francia, 1977, v.o. sott. it., 93′
con Antoine Monnier, Tna Irissari

In occasione del ventennale della scomparsa di Robert Bresson, uno dei più grandi registi della storia del cinema, all’Asilo abbiamo pensato di dedicare a questo immenso autore una Retrospettiva completa di tutti i suoi film, divisa in due cicli. Dopo un primo ciclo di sei opere, questo secondo ciclo è composto dal resto della sua filmografia, costituito da altri sette lavori. Il titolo della rassegna è: “L’invenzione del silenzio” e l’ordine sarà tematico piuttosto che cronologico.
“Il diavolo, probabilmente” è il secondo appuntamento di questo secondo ciclo, che proseguirà ogni giovedì fino al 18 aprile
Questo il programma completo del secondo ciclo:

http://www.exasilofilangieri.it/linvenzione-del-silenzio-il-cinema-di-robert-bresson-ii-ciclo/

Charles, Michel e altri amici decidono di formare un piccolo gruppo ambientalista, che si occupa di inquinamento e futuro. Michel è un attivista che cerca di lottare con i suoi mezzi (seppur modesti), mentre Charles rifiuta l’impegno, disgustato dal mondo che lo circonda.
[sinossi]

Vincitore dell’Orso d’argento al Festival di Berlino, “Il diavolo, probabilmente” è il penultimo film di Robert Bresson, cineasta ossessionato dal problema del Male nel mondo. Charles, personaggio sul quale il regista proietta la sua ricerca spirituale che sembra destinata a finire su un binario morto, prova a cercare risposte per sfuggire alla futilità dell’esistenza attraverso l’impegno politico, il sesso, la religione, la psicanalisi. Ma quali sono le forze che guidano le nostre azioni e governano il mondo?

Qualche informazioni in più
All’Asilo i concerti, gli spettacoli, le proiezioni, gli incontri sono ad ingresso libero. È gradito un contributo a piacere che serve ad abbattere le spese minime e a dotare gli spazi dei mezzi di produzione necessari ai lavoratori dello spettacolo, dell’arte e della cultura per portare avanti la sperimentazione politica, giuridica e culturale avviata all’Asilo.

Luogo: l’Asilo, vico Giuseppe Maffei 4, 80138 Napoli

Orario: 20.00

Info: l’Asilo

Mulino ad Arte a Sala Ichòs

14 marzo

San Giovanni a Teduccio

La compagnia Mulino ad Arte sarà in scena a Sala Ichòs dal 14 al 17 marzo con un doppio spettacolo.

Giovedì 14 e venerdì 15 marzo (ore 21) Daniele Ronco sarà protagonista di “Mi abbatto e sono felice”, un monologo a impatto ambientale “0”, autoironico, dissacrante, che vuole far riflettere su come si possa essere felici abbattendo l’impatto che ognuno di noi ha nei confronti del Pianeta. “Mi abbatto e sono felice” non utilizza energia elettrica in maniera tradizionale. Si autoalimenta, grazie allo sforzo fisico prodotto dall’ attore in scena.

Sabato 16 marzo (ore 21) e domenica 17 marzo (ore 19) Davide e Mauro Borra saranno in scena con “Les jumeaux”, uno spettacolo surreale, poetico e comico allo stesso tempo. Due fisarmonicisti gemelli raccontano con la musica e tanta magia la loro straordinaria (e vera) avventura di artisti di strada in giro per il mondo, quando avevano appena 17 anni. Sulle spalle portavano una fisarmonica e in tasca solo un sogno: vivere di musica. Dopo quindici anni i gemelli (les jumeaux) si ritrovano, uno musicista ormai di livello internazionale (Davide), l’altro filosofo e amante del teatro (Mauro), per portare sul palco lo spezzone più bello della loro vita insieme: il viaggio come artisti di strada in giro per il mondo.

  • Luogo: Sala Ichòs, Via Principe di Sannicandro 32/A – San Giovanni a Teduccio (NA) – Fermata metro linea 2: San Giovanni a Teduccio– Barra. Lo spazio è dotato di ampio e gratuito parcheggio. Attivo per il pubblico di Sala Ichòs il servizio gratuito Vai a teatro in Navetta!
    L’autobus preleverà gli spettatori a Napoli, in zona centro, il sabato alle ore 20.00 e la domenica alle 18 a piazza Borsa (adiacenze fermata metropolitana) e li accompagnerà nello spazio di San Giovanni a Teduccio. Garantito anche il ritorno, con destinazione finale sempre piazza Borsa.
    Il servizio è gratuito e attivo su prenotazione al numero 335 767 5152, indicando il cognome e il numero di passeggeri.
  • Orario: giovedì, venerdì, sabato ore 21; domenica ore 19
  • Info e prenotazioni: 335 765 2524 – 335 7675 152 – 081275945 (dal lunedì al sabato dalle 16 alle 20 – domenica dalle 10 alle 17)
  • Prezzo: Biglietto singolo spettacolo: intero 10 euro; ridotto 5 euro – Biglietto per entrambi gli spettacoli: intero 15 euro; ridotto 7 euro
  • Sito: http://www.ichoszoeteatro.it/

 

Gabriele D’Annunzio nel Palazzo dei Medici di Ottaviano

14 marzo

San Giuseppe Vesuviano

Presentazione del libro “Gabriele D’Annunzio nel Palazzo dei Medici di Ottaviano”, di Raffaele Urraro, Marcus Edizioni.

Saluti istituzionali:
Vincenzo Catapano, Sindaco di San Giuseppe Vesuviano;
Luca Capasso, Sindaco di Ottaviano;
Agostino Casillo, Presidente del Parco Nazionale del Vesuvio;
Silvia Annunziata, Assessore alla Cultura del Comune di San Giuseppe Vesuviano.

Introduce e modera: Giuseppe Vetromile;
Relatrice: Monica Cartia, docente di letteratura e critica letteraria

 

  • Luogo: San Giuseppe Vesuviano, Sala del Consiglio Comunale
  • Orario: 18.00
  • Info: Giuseppe Vetromile e Monica Cartia
  • Evento patrocinato dal Comune di San Giuseppe Vesuviano (Na).

 

L’Inferno di Dante nel Museo del Sottosuolo

14 marzo

Napoli

E quindi “uscimmo a riveder le stelle”

Ogni giovedì al museo del sottosuolo l’associazione tappeto volante interpreta l’inferno di Dante. Dopo aver incantato oltre 700.000 spettatori nelle edizioni realizzate nelle Grotte di Pertosa e di Castelcivita, L’Inferno di Dante continua il suo emozionante viaggio con un nuovo fantastico allestimento, realizzato in esclusiva per e nel Museo del Sottosuolo di Napoli.
Basato sulla Prima Cantica dell’Opera di Dante Alighieri, racconta il viaggio del Sommo Poeta tra i dieci cerchi dell’Inferno alla ricerca dell’Amore. Un susseguirsi di incontri con i personaggi straordinari del regno delle anime dannate in una cornice che non potrete dimenticare.
L’obiettivo è far vivere il luogo che ospita lo spettacolo e aumentare ancora il coinvolgimento dello spettatore. “L’inferno di Dante” nel Museo del Sottosuolo si realizza in tre momenti, ognuno dei quali vedrà protagonista una sala differente del Museo che si sviluppa per circa 3000 mq a 25 metri sotto piazza Cavour, nel cuore della Città, a pochi metri dal Museo Archeologico Nazionale.
Nella prima Sala chiamata “Sala Bianca”, dedicata alla prematuramente scomparsa primogenita di Clemente Esposito, padre della speleologia urbana a Napoli e proprietario dei locali in superficie il pubblico incontra Il Sommo Poeta, che in compagnia di Virgilio, che lo libera dalla Lupa dalla Lonza e dal Leone, inizia il suo viaggio, superando l’ira di Caron Dimonio dagli occhi di bragia, ascolterà la voce suadente e innamorata di Beatrice nella sua invocazione, affiche l’autore dell’Eneide aiuti il suo “amico e non de la ventura” nella “diserta piaggia” sfiderà le grida di “Minosse” e si emozionerà alle parole di “Francesca da Polenta” che abbracciata al suo “Paolo” invocherà la “Caina per chi a vita la spense”. Nella seconda Sala, Sala intitolata a Michele Quaranta, detta “delle riggiole”, il Pubblico vedrà ed udrà come Cerbero prima e Pluto il Dio della ricchezza poi, tenteranno invano di avversare il cammino del Poeta e della Sua Guida, e nemmeno le Furie: Megera, Aletto e Tesifon, benché invochino la Medusa potranno bloccare il passaggio alla Città di Dite. Infine Farinata degli Uberti e Cavalcante Cavalcanti usciranno dalle Loro “archie infuocate” per conoscere il viandante Fiorentino, mentre l’albero di Pruno che imprigiona Pier delle Vigne, poeta alla corte di Federico II di Svevia e intimo consigliere dell’imperatore, pregherà il Sommo Poeta che “nel mondo riede, di confortar la memoria mia, che giace ancor del colpo che ’nvidia le diede”.
Nella terza ultima sala dedicata a Lucio Bartoli, detta “della guerra” Dante, Virgilio e il Pubblico incontreranno gli ultimi tre personaggi provenienti da tempi e da
epoche precedenti: Ulisse, del celebre “fatti non foste a viver come Bruti ma per seguir virtute e conoscenza” il Conte Ugolino che piange la sua disperazione e Lucifero, il Male Assoluto, rappresentato in un modo da far riflettere chi lo incontra.

Qualche informazione in più
La colonna sonora originale, scritta per lo spettacolo, è di Enzo Gragnaniello esso si avvale delle coreografie di Monica Caruso, dei Costumi di Federica Amato e le maschere di Luca Arcamone delle luci e effetti speciali creati da Franco Polichetti di un eccezionale cast artistico tra cui Salvatore Mazza, Enzo Varone, Ciro Zangaro, Francesco Merlino, Simona Fasano, Rodolfo Medina ed altri per la Regia di Domenico M. Corrado

 

PassioNa // Quattro Serate di Napoli

14 marzo

Napoli

Una serie di 4 giovedì all’archivio storico di Napoli. Fino all’ 11 aprile musiche, versi, personaggi ed interpreti della Canzone Napoletana di oggi e di ieri. A cura di Ciro Cacciola. Ricerca musicale & Playlist: DJ Cerchietto.

“La Canzone Napoletana è tra le musiche POPolari più longeve ma anche più prolifiche del pianeta Terra. A dispetto di quanto vorrebbero farci pensare, forse non c’è soluzione di continuità tra Salvatore Di Giacomo e Liberato, tra Carosone e 99 Posse, tra Angela Luce e Maria Nazionale, tra Nuova Compagnia di Canto Popolare e Nu Guinea, tra Alan Sorrenti e Planet Funk, tra Gilda Mignonette e Monica Sarnelli, tra Peppino di Capri e Fitness Forever, tra Raffaele Viviani e Pino Daniele.
La produzione musicale scritta, pensata, eseguita, prodotta e cantata a Napoli e nel mondo da artisti napoletani e non (dai Pink Martini a Dean Martin, da Mina a Elvis) è infinita, ma spesso ce ne dimentichiamo: non c’è un museo della Canzone Napoletana, non c’è un musical napoletano che abbia residenza costante in un teatro cittadino, non ci sono luoghi in cui non solo un turista ma anche un napoletano possa ascoltare una selezione di musica fatta a Napoli a 360 gradi, in cui si raccontano storie e artisti della Napoli di oggi e di ieri, in cui i più giovani possano riuscire ad avvicinarsi a dischi meravigliosi pubblicati anche solo negli anni 70/80 per non dire dei successi del Festival di Napoli o dei classici dell’800.
Dal momento che l’Archivio Storico è un faro nella diffusione e nella protezione dei primati della cultura napoletana, non poteva esserci cornice più giusta per queste “Quattro Serate di Napoli” che, in devota assonanza con le mitiche “Quattro Giornate”, altro non hanno mira di essere se non una sincera e romantica serenata alla Canzone Napoletana di sempre.
Un salotto amichevole per ascoltare musica e parole, un talk-show con la partecipazione attiva del pubblico e con ospiti di volta in volta diversi (musicisti, amatori e profondi conoscitori).

  • Date: Giovedì 14 marzo
    Giovedì 28 marzo
    Giovedì 11 aprile
  • Luogo: Archivio Storico, Napoli, Via Alessandro Scarlatti 30
    Orario:  21.00
  • Info e prenotazioni: 081 1932 1922 – Ingresso libero – Cena su prenotazione.

AperiSepe – Hot Swing Trio

14 marzo

Napoli

Le notti al borgo vergini cominciano a brulicare di sensazioni primaverili, il buon tempo ormai ci assiste per illuminare la sanità!
Questo giovedì proponiamo “hot Swing Trio”, con Ciro Riccardi alla tromba e Dario de Luca alla chitarra, Pamina Chauveau alla voce.
Una proposta musicale che vanta un repertorio Swing e Manouche, note dolci e soavi accompagnato dalla nostra proposta enogastronomica!

AperiSepe mas que un aperitif!

Aldolà Chivalà live @UNplugged

14 marzo

Caserta

Il progetto Aldolà Chivalà nasce nel 2009 dall’incontro tra il produttore artistico Mauro Romano e Aldo Laurenza. Aldo è solito provocare vivaci discussioni dopo le serate nei locali del centro di Napoli e Mauro gli propone di lavorare sui suoi soliloqui. Dopo numerose sessioni di studio Mauro riveste di musica elettronica gli Slam improvvisati da Aldo: ne viene fuori un incontro tra parole recitate e sample con la forma classica della canzone. Il duo inizia ad esibirsi nei locali di Napoli e provincia, il repertorio si arricchisce di serata in serata di nuovi brani. La parola slam, nel gergo americano, designa un impatto, una sberla; deriva dall’espressione “To slam a door”, letteralmente “Sbattere una porta”. Questo termine è stato associato ad un genere di poesia orale (sonora e vocale) per il suo potere di catturare lo spettatore e “schiaffeggiarlo” con le parole al fine di scuoterlo, di emozionarlo. Aldolà nelle sue liriche gioca con la sonorità naturale delle parole del dialetto napoletano, la lingua che prevale. I temi trattati spaziano dall’attualità all’esistenzialismo con punte di nonsense; la vena è ironica e provocatoria. Nell’Aprile del 2011 esce Discontinuo, il primo disco. Il brano omonimo diventa subito popolare nella scena underground di Napoli e provincia così come il videoclip girato dal regista Fabio Luongo che vede la partecipazione dell’attrice napoletana Loredana Simioli. Arriva l’invito di Gianni Simioli ad esibirsi nella trasmissione Operazione San Gennaro su Tele A, dove Aldo interpreta uno di brani cult del duo “Nun voglio ascì” slammando dall’interno di una tenda da campeggio. Continuano i live nei club in tutta la Campania e arriva l’invito ad esibirsi al primo maggio a Bagnoli del 2013. Durante la performance Aldolà passa il microfono ad alcuni operai in cassa integrazione presenti tra il pubblico che chiedono di parlare e la performance del duo viene interrotta subito dopo. Intanto si appassiona al progetto l’artista napoletano Daniele Sepe che inizia ad accompagnare Aldolà Chivalà dal vivo e spesso si aggiunge alle performance anche Gianluca “Shangò” Salerno alle percussioni. Nel Settembre del 2014 Aldolà Chivalà insieme al progetto Daniele Sepe Und rote Jazz fraktion suona sul palco di Eutropia nell’ambito della Festa dell’altra Economia a Roma. Nel 2015 un progetto di disco più libro con disegni dell’artista Franco Silvestro commentati da Aldolà Chivalà esce con Roundmidnight Edizioni. Al momento il gruppo è impegnato nel tour promozionale del nuovo disco -Spostati un po’- che uscirà a Marzo 2019 con l’etichetta Mrfew.

  • Luogo: Unplugged, Piazza Francesco Saverio Correra, 81100 Caserta
  • Orario: 22.00
  • Info e prenotazioni: Unplugged

 

Karma: Una Serata-Tranello

14 marzo 

Caserta

Giovedì 14 marzo non prendere impegni, sarà una serata speciale, una serata-TRANELLO! Ma che evento sarebbe senza una novità assoluta?  Malto reale presente, insieme al mastro birraio Mario Cipriano, la birra Tranello, una Belgian Strong Ale da 9° realizzata in collaborazione con Birra Karma! 🍺

I protagonisti della serata:
Alla Spina:
Tranello – Belgian Strong Ale
Karisma – American Lager
Amber Doll – Amber Ale
In bottiglia:
Na Tazzulella ‘e Cafè – Coffee Imperial Stout.

  • Luogo: Piazza Madonna delle Grazie 27, località Vaccheria
  • Orario: 19.00
  • Info e prenotazioni: Serata libera con prezzo speciale. Prenota inviando un messaggio su Facebook o chiamando allo 0823 154 3738.

No Shame – L’aperitivo LGBT+ di Caserta del giovedì

14 marzo

Caserta

Musica, Messaggeria anonima e Intrattenimento ogni giovedì al The One di Caserta. Ingresso libero e NO SHAME.

 

SI GIOCA

14 marzo

Caserta

RIPARTE ufficialmente la giornata ” SI GIOCA ”. Tutti i giovedì al Quadrifoglio, a partire dalle ore 21:30!!

Se vuoi passare una serata diversa dal solito, in compagnia di amici e conoscere nuove persone a colpi di giochi da tavolo/carte,oppure sfidare il tuo gruppo di amici ad un gioco in particolare, facciamo al caso tuo !!!

L’ingresso è LIBERO, è necessaria l’iscrizione all’associazione per l’assicurazione che scadrà il 31/08/2019.
Il costo (una sola volta) è di 5€ e ha scadenza il 31 Agosto 2019.

  • Luogo: Quadrifoglio, Quadrifoglio Location – Via Delle Ville 40, 81100 Caserta
  • Orario:  21.30
  • Info: 346.4743353

 

Prima presentazione de “Il lupi e i pellicani” di Ciro Borrelli

13 marzo

Napoli

Presso l’Attico Partenopeo in via Santa Brigida, a Napoli, ci sarà la prima presentazione del romanzo di Ciro Borrelli “I lupi e i pellicani”, edito da Homo Scrivens.

L’autore dialogherà con la giornalista Anna Copertino, lo scrittore Giuseppe Petrarca e l’editor Andrea Corona. Modera l’incontro lo scrittore Aldo Putignano.

IL LIBRO

Non c’è pace per l’ispettrice Silvia Lucarelli, investigatrice per ruolo e cacciatrice per natura. Pensava di poter staccare la spina, dopo essersi trasferita a Firenze, e di essersi finalmente liberata del suo stalker, invece è costretta subito a ricredersi.

La banale indagine sulla morte di un frate, avvenuta a seguito di una presunta caduta da un’impalcatura, farà sì che la donna venga coinvolta in un macabro gioco più grande di lei.

Ciro Borrelli vive ad Avellino. Fra le sue più recenti pubblicazioni, il romanzo noir “Saulo il male dentro”(Edizioni il Papavero, 2016), il saggio “Peppino de Filippo, tra palcoscenico e cinepresa” (serie ORO, Kairòs, 2017) e “Totò con i 4”, scritto con Domenico Livigni (serie ORO, Apeiron, 2018).

Vi ricordiamo anche:

Please follow and like us:

Biografia Giovanna Attruia

Giovanna Attruia
Appassionata di cinema, cucina e serie TV. Creare e sperimentare sono alla base di tutto quello che faccio. Costruire mi rilassa, parafrasando Archimede, datemi un avvitatore e vi costruirò una cattedrale. Per questo mi rifugio dietro le quinte di un teatro appena posso. Contribuire a creare la magia di uno spettacolo é qualcosa di unico. Adoro cucinare. Dalla pizza al sushi, la cucina per me non ha segreti.

Check Also

Eventi Napoli e Campania: Agenda del Weekend 18 – 20 settembre

Terme di Agnano Night Experience Venerdì 18 settembre Lasciati coccolare in una serata senza precedenti …