Festival dell’Oriente 2017 a Napoli

Ami immergerti in atmosfere, musiche, profumi e colori di terre lontane?

Ecco l’evento che fa per te!

Il Festival dell’Oriente, dopo lo straordinario successo dello scorso anno, torna con numerose novità interessanti a Napoli, presso la Mostra d’Oltremare, il 15-16-17 ed il 22-23-24 Settembre.

Una straordinaria esperienza per esplorare l’universo d’Oriente, capace di far vivere le culture e le tradizioni di un Continente sconfinato.

 ATTIVITA’

salutebenessere

Partiamo dal famoso Holi Festival, tipico della tradizione spirituale e religiosa induista, un’esplosione di colori ed amore, solitamente celebrato in primavera in quanto stagione considerata “della ritorno alla vita”.

L’Holi Festival, ospitato all’interno dell’edizione napoletana del Festival dell’Oriente, si svolgerà nell’area all’aperto della Mostra d’Oltremare nei giorni di Domenica 17 e Domenica 24 Settembre a partire dalle ore 15.30.

E’ la festa dell’Amore, nella sua accezione più ampia ed universale, celebra la vittoria del bene sul male, integrazione, pace, l’abbattimento di tutte le diversità sociali, la voglia di stare insieme, di ridere, … tutte tematiche che ci riguardano nel profondo. Per questo, rivestono importanza fondamentale le polveri colorate: dipingersi di colore dalla testa ai piedi, senza la paura di sporcarsi, è un modo simbolico per rendersi tutti uguali, annullare differenze e disuguaglianze ed abbandonare ogni sentimento negativo.

Ad arricchirlo quest’anno vi saranno cannoni spara-coriandoli, fontane colorate, luci laser ed un imperdibile schiuma party!

Insomma un’esperienza davvero unica… ma non la sola!

festival

Fiere speciali sono dedicate anche alle arti marziali, la nobile tradizione dei guerrieri Orientali, ricca di spettacolari esibizioni, stage e stand di prodotti ed accessori ed a salute e benessere da Oriente a Occidente.

salutebenessere

Quest’ultima fiera è dedicata ai trattamenti per il corpo e la mente, ai massaggi, alla cosmesi, alle erbe, alle tisane, al biologico, alle discipline bionaturali, alle terapie alternative, allo yoga festival con numerosi workshops, conferenze e con la possibilità di innumerevoli sperimentazioni gratuite.

 

Il Festival dell’Oriente è un percorso coinvolgente alla scoperta di queste culture in un susseguirsi ininterrotto di oltre 400 show, dimostrazioni, attività interattive, incontri inter-religiosi e seminari tenuti da esperti.

the-giapp1

Tra le cerimonie tradizionali alle quali è possibile partecipare vi sono:

  • il Kung fu cha, una procedura di preparazione del tè della tradizione cinese
  • Cerimonia del the giapponese
  • Vestizione del kimono
  • Ikebana, l’arte giapponese della disposizione dei fiori recisi
  • Mostra sul Giappone antico, con elementi della cultura tipici ed, in particolare, sui Samurai
  • L’arte della calligrafia cinese
  • Shodo, l’arte giapponese della calligrafia
  • L’arte della calligrafia tibetana
  • L’antica arte Bonsai, “albero coltivato in vaso”, e quella del Suiseki ,“pietra lavorata dall’acqua”
  • Origami
  • Sumi-E, forma d’arte con tutte le sfumature di inchiostro nero
  • Recitazione di poesie Zen
  • Yuzen, l’arte della pittura su stoffa.

sword-dance

Tanti anche gli spettacoli folkloristici tra danze e canti tipici fedelmente rappresentati, in cui tradizione e modernità si fondono in uno splendido connubio per lasciarsi rapire dall’energia: dalla più conosciuta danza del ventre a quella del fuoco, della candela, del drago, del leone, dei ventagli, danza bollywood, con le ali di Iside, danza della spada, mystic hindi, contorsionisti Vietnamiti, concerto di tablas e flauto, bagno di gong, suoni di cielo e di terra,…

museo-the

Queste sono, invece, alcune delle mostre per farsi trasportare nell’ immenso patrimonio orientale:

  • Il museo del tè
  • Mostra sulle armature di guerrieri samurai
  • Riproduzione della Grande Muraglia Cinese
  • Mostra di ventagli giapponesi
  • Fedele riproduzione delle statue dei guerrieri appartenenti all’esercito di terracotta
  • La Yurta, casa dei nomadi mongoli
  • Mostre di abiti tradizionali orientali
  • Mostra di bambole giapponesi.

Suggestivo sarà, poi, passeggiare nei Bazar e negli affollatissimi mercati tradizionali, tra profumi e sapori orientali, con oltre 500 espositori di prodotti tipici da stoffe a monili, gioielli antichi, amuleti, oli essenziali, tattoo, mobilio, quadri, tappeti, pietre, ceramiche, libri, prodotti di erboristeria, spezie, gong, kimoni,… ed anche promozione viaggi!

Tra le altre attività culturali alle quali è possibile partecipare vi sono i giochi tradizionali come il “Carrom” e il “Go”, la vestizione del sari, l’arte dell’intreccio dei fili Kumihimo e la pittura tibetana.

NOVITA’

villaggio

Le novità imperdibili da menzionare, oltre a variegati show, per questa edizione sono:

  • Villaggio giapponese
  • Tempio zen giapponese
  • Area culturale cinese
  • Area India
  • “Le mille e una notte” con la fedele riproduzione di una tipica Medina, per vivere le atmosfere fiabesche del folklore arabo
  • Le tavolette dei desideri “Ema”
  • Yoga Festival
  • Tempio thailandese
  • Riproduzione della Thuparamaya, uno dei luoghi simbolo del culto religioso in Sri Lanka.

fontane

Ed, infine, per i più romantici vi sarà nelle serate di sabato 16 e sabato 23 settembre la possibilità di prendere parte ad un vero e proprio San Valentino Orientale con il “tour dell’amore”, il lancio dei palloncini luminosi volanti e lo splendido spettacolo delle Fontane Danzanti tra luci, colori e musica.

vietnam

GASTRONOMIA

Sarà possibile degustare i prodotti enogastronomici tipici della cucina orientale Tailandese, Egiziana, Indiana, Giapponese, Cinese, Mongola, Tibetana, Nepalese, dello Sri Lanka, da quest’anno anche Vietnamita … ma anche ricette biologiche, vegetariane e vegane.

ORARI

Tutti gli spettacoli si ripetono ogni giorno dalle 10.30 alle 23:00. Il programma degli spettacoli, che potrebbero subire variazioni per motivi non dipendenti dalla volontà degli organizzatori del Festival, si troverà affisso ogni giorno nelle vicinanze del rispettivo palco.

Info biglietti e prezzi

Il biglietto unico per poter vivere questo affascinante viaggio nei paesi d’Oriente si acquista alle casse situate all’ingresso della fiera, all’apertura nei giorni di durata del Festival. Si può pagare in contanti e con bancomat o carte di credito. E’ possibile acquistare i biglietti anche tramite prevendita online (solo biglietto intero ad un prezzo di 13,25 euro, comprensivo dei diritti di prevendita).

Il biglietto intero, riservato agli adulti ed ai ragazzi oltre i 10 anni, ha un costo di 12 euro.

Il biglietto ridotto, riservato agli accompagnatori dei disabili ed ai ragazzi dai 5 ai 10 anni (compiuti), ha un costo di 5 euro.

Il biglietto omaggio è riservato ai bambini fino ai 5 anni ed ai portatori di handicap con disabilità al 100% certificata da foglio verde o certificato Asl.

È consentito l’accesso ai cani, con guinzaglio.

Per ulteriori informazione è possibile contattare la segreteria organizzativa ai seguenti recapiti:

333 575 66 21 – 338 733 22 18

holi

Please follow and like us:

Biografia Marilena Matteoni

Laureata, tra sogni e passioni, sono alla ricerca della mia strada. Innamorata della mia città, un vulcano di contraddizioni da “odi et amo”, mi tuffo alla sua scoperta!

Check Also

Notte di Halloween in Zattera alla Galleria Borbonica

Notte di Halloween in Zattera alla Galleria Borbonica Sabato 30 e domenica 31 ottobre, nelle …