I 5 Punti necessari per essere Innovativi!

Technology in the hands of businessmen

Date un’occhiata a ogni impresa di successo e troverete l’innovazione al suo centro. E’ stato altrettanto vero un centinaio di anni fa, quando Henry Ford ha perfezionato la sua catena di montaggio come lo è oggi. L’innovazione, è come la gente utilizza nuove soluzioni ai problemi importanti.

La parte difficile è che ogni organizzazione deve affrontare diversi tipi di sfide. Alcune, come Intel, deve concentrarsi sul miglioramento delle vecchie tecnologie, mentre altri, come i centri di ricerca si sforzano di fare nuove scoperte fondamentali. Ci sono anche quelle che hanno bisogno di innovare i modelli di business, campagne di marketing e tante altre cose.

Ecco perché non c’è nessuno “vero cammino” per l’innovazione. Ci sono, infatti, molti modi per innovare in quanto ci sono tanti tipi di problemi da risolvere. Tuttavia, è possibile definire  dei tratti universali fra i giganti aziendali, le start-up, i laboratori di ricerca ed i piccoli centri di sviluppo.

Qui ci sono i 5 punti che hanno in comune.

  1. Ricerca dei problemi

La maggior parte della gente pensa che l’innovazione inizia con una grande idea, ma la verità è che si inizia spesso con un grande problema. Che si tratti di Steve Jobs alla ricerca di categorie di prodotti che fanno tendenza, o scienziati che esplorano la natura fondamentale dell’universo, ogni innovazione inizia con un problema difficile che ha bisogno di una soluzione.I più grandi innovatori vanno alla ricerca di problemi da risolvere.Notiamo la stessa cosa, guardato le organizzazioni che sono in grado di innovare costantemente. IBM Research ha, nel corso della sua storia, impostato “grandi sfide” e cercato problemi irrisolti nel mercato. Altre hanno istituito unità speciali, per cercare e risolvere i loro problemi dei clienti. anche lo stesso Google è essenzialmente un motore di ricerca alimentato dalle ricerche di soluzioni ai problemi.Quindi, l’assunzione di persone intelligenti ed incoraggiare la creatività non sono sufficienti. se si vuole rendere la propria organizzazione più innovativa, la cosa migliore che si puoi fare è quella di pensare seriamente a come si esegue una ricerca di problemi.

  1. Scegliere i problemi più adatti alle vostre capacità.

In molti credono che semplicemente emulando le stesse tattiche di chi ha avuto successo produrrà gli stessi risultati, indipendentemente dal contesto.Solo perché qualcosa ha lavorato per qualcun altro non significa che funzionerà nella vostra organizzazione. È necessario costruire il proprio book innovazione.

  1. individuare le strategie di innovazione più probabili che facciano risolvere dei problemi

Troppo spesso, trattiamo l’innovazione come un monolite, come se ogni problema fosse lo stesso, ma non è chiaramente cosi. Nei laboratori, nelle fabbriche, all’ università, in caffetteria  o anche davanti ad una birra dopo il lavoro, le persone sono in grado di scovare modi nuovi di fare le cose. Non vi è alcun monopolio sul pensiero creativo.

  1. Costruire una cultura collaborativa

Molti pensavano che l’era digitale portasse ad una vita più solitaria. Con molto poco si può accedere attraverso lo schermo del computer e lavorare, perchè allora è necessario andare in un ufficio? Il lavoro a distanza è diventato una realtà, e la collaborazione è diventato un vantaggio competitivo.Per capire meglio, diamo un’occhiata agli scienziati, che probabilmente hanno il maggior potenziale di lavoro da soli. Eppure sono sempre più quelli che scelgono di lavorare in team. E’ stato notato che i documenti scientifici di oggi hanno quattro volte il numero di autori in più rispetto gli anni 50.

  1. Capire che l’innovazione è un disordinato Affare

Quando pensiamo alle innovazione, spesso si evocano visioni di Steve Jobs fomentando le folle al mondo Apple. Ma la verità, è che l’innovazione è un business disordinato. Parte del problema è che la maggior parte dei successi, che vediamo, hanno alle spalle fallimenti che spesso passano inosservati o vengono spazzati sotto il tappeto.Ecco perché così poche organizzazioni possono innovare bene. E un lavoro difficile, non si presta a scorciatoie o soluzioni veloci. In verità le innovazioni rivoluzionarie non sono mai un singolo evento, né sono raggiunte da una sola persona. Piuttosto, si verificano quando le idee si combinano per risolvere i problemi importanti

Please follow and like us:

Biografia Carlo Pisapia

Carlo Pisapia
Carlo Pisapia è un software engineer per IBM Irlanda ed un divulgatore Hi-Tech, felicemente condivide le sue esperienze e conoscenze attraverso la natura dei social media. Motto: Nella vita o sei 1 o sei 0 non ci sono mezze misure.

Check Also

I consigli di 2N e Kaspersky per uno smart building a prova di hacker

UNO SMART BUILDING A PROVA DI HACKER? È POSSIBILE! Il 40% degli edifici intelligenti ha …