Il Comixplay di Senzalinea

Finalmente Comixplay! Domenica 26 febbraio ho partecipato all’evento cosplay organizzato da Rox Phantoom, Yui YamamotoAndrea Kuma Iovino e Alessia De Fraia. L’appuntamento era alle 10:30 vicino l’entrata laterale della Mostra d’Oltremare.

Dopo aver parcheggiato a viale Kennedy entro nel parco della Mostra. Da qualche anno è visitabile al costo di un euro, ci sono ancora tante cose da sistemare nel parco, ma recuperare uno spazio tanto importante per la città è sicuramente un buon inizio.

Appena arrivato noto una ventina di ragazzi in cosplay, non mi avvicino subito e passeggiando noto molta curiosità tra i visitatori del parco, è vero che siamo a carnevale, ma da queste parti il cosplay non è ancora conosciuto da tutti e i cosplayer sono ancora visti con curiosità ed, ahimè qualche preconcetto.

Dopo poco incontro Rox che mi presenta un pò di ragazzi. Tra questi Davide, un ragazzo appassionati di videogiochi, cinema e stampanti 3D. Ne sta progettando una con un amico e conta di realizzarla con non più di 50€. E’ stato davvero piacere passare del tempo con lui.

Dopo un pò di tempo ecco arrivare la mia amica Esther HayesEsther è una bravissima cosplayer, i suoi make up sono stupendi, il clown che ha portato al Comixplay era spettacolare: originale, spiritoso con un tocco femminile, naturalmente senza tradire la sua natura “horrorifica”.

La splendida giornata ha permesso a tutti di farsi tantissimi selfie, passeggiare, chiacchierare, molti ragazzi si sono seduti sul prato mentre alcune  cosplayer ha organizzato vicino al laghetto della mostra una coreografia di ballo che forse rivedremo al prossimo Comicon.

Subito arriva l’ora di pranzo, alcuni  decidono di mangiare sushi, altri si recano direttamente al Bowling Oltremare dove si sarebbe svolto la seconda parte dell’evento alle 15:00. Le ultime ore del raduno sono dedicate alle partite a Bowling tra pessimi punteggi ( a parte il buon Davide) e tante risate.

Ma quanto è stato difficile difficile organizzare un evento del genere? chiediamolo direttamente a Rox, ho deciso di farle alcune domande sul Comixplay: su cosa l’ha soddisfatta , e su cosa l’ha delusa, iniziamo subito!

Finalmente la prima edizione del ComixPlay, come è andata?

Vedere realizzato un progetto come inaugurare un raduno “nuovo” è stata una bella esperienza: la partecipazione è stata numerosa, tutta la zona “Laghetto” era piena di ragazzi in cosplay ed è stato appagante ricevere apprezzamenti. All’inizio non abbiamo fatto molto, giusto qualche foto, l’idea di andare a visitare i luoghi perduti di Mostra d’oltremare purtroppo non ha rapito, ma forse è stato meglio così.

Alla fine ci siamo divertiti, ho ricevuto molti apprezzamenti per quanto riguarda questa prima edizione. Ne sono felice perché ho messo davvero anima e corpo, andando avanti e indietro da casa mia a Mostra e al bowling Oltremare ove si è svolta la seconda parte del raduno.

Cosa ti è piaciuto più dell’evento?

Beh a dirla tutta, penso la partecipazione: sembrava una piccola fiera anziché un raduno… le persone erano almeno 130, e voglio mantenermi bassa, ma sicuramente ce ne sono state molte più. Inoltre vedere l’accanita concorrenza al bowling: chi buttava giù birilli qua e là, esulti per gli strike, la partecipazione di quei pochi ma buoni che sono stati coerenti.

Inoltre ammetto che uno dei momenti più belli è stato alla fine, quando Andrea, uno degli organizzatori, mi ha regalato un pupazzo: ha un grandissimo valore perché per “guadagnarselo” lui e la maggior parte dei partecipanti, mettendo insieme i ticket ricevuti dai vari giochi, l’hanno preso per me… mi sono commossa.

Proprio per questo colgo l’opportunità per ringraziare il mio ragazzo che mi segue in queste pazzie (povero martire!) Andrea, Alessio e Serena, ovvero gli altri tre organizzatori, Patrizia e Vincenzo dell’ MHM distribution, nonché fotografi ufficiali del raduno e tutti i ragazzi che hanno partecipato, soprattutto te! Vi aspetto anche alla prossima edizione!

Cosa di meno?

Sicuramente, a parte il male ai piedi, il fatto che non tutte le persone che mi avevano confermato di venire al bowling/paintball o il pacchetto, siano venute. In quel momento ho sentito tutti gli sforzi vanificarsi ed è stato orribile, come anche il pensiero che mi ha attraversato di non voler fare più raduni. Pensiero che si è volatilizzato non appena ho visto i volti di quei pochi, ma buoni, che hanno partecipato. L’unica cosa, ne ho tratto esempio: la prossima volta ovviamente non mi farò più in quattro per nessuno.

Quale è stato il momento più divertente?

Il momento più divertente? Penso tutto il raduno, a parte il momento di sconforto… anche se a dirla tutta il momento che mi ha fatto morir dal ridere è stato quando ho girato il video ad un Haruka Nanase selvatico attratto dall’acqua e Rin, Nagisa, Gou e Makoto che gli correvano dietro per fermarlo.

Quanto è stato faticoso organizzarlo?

Tantissimo. E non esagero, perché andare avanti e indietro da casa a Mostra, telefonate infinite (chiedo ancora scusa al proprietario di Bowling Oltremare, ma soprattutto alla segretaria che rispondeva e ogni volta con gentilezza mi diceva che il proprietario non poteva ricevere) e poi, arrivato il giorno, avere a che fare con un centinaio di persone… è una faticaccia. Ma è una cosa stupenda che farò ancora tantissime volte perché mi piace… a parte alcune cose che ho già elencato prima.

E per la prossima edizione, cosa hai in mente?

Per la prossima edizione… uhm, a dirla tutta non so. Dipende quando avrò voglia di farla dato che da questa ho tratto un po’ di dispiacere, ma soprattutto perché ho saputo da alcuni uccellini che potrebbero esserci alcuni raduni prossimamente, poi c’è il famoso Comicon ad aprile… quindi mi prenderò una pausa mi sa!

Ah già (come se non lo sapessi!) tra poco ci sarà il Comicon, come ti stai preparando? Cosa porterai?

A dire il vero non sono una cosplayer affermata, mi cimento in quel poco che posso fare. Al massimo raccoglierò notizie per scrivere un bell’articolo sul mio blog Roxmemories. Intanto so soltanto che parteciperò alla fiera nelle vesti di Shion da No.6 e probabilmente Usami Akihiko da Junjou Romantica. Sto cercando i miei Nezumi e Misaki… nel caso, fatevi avanti!

Le foto dell’evento sono di MHM Distributions , le foto di Esther Hayes sono di The Blackrabbit’s Eye (troverete tutte le altre foto del Comixplay QUI).

Please follow and like us:

Biografia Danilo Battista

Appassionato sin da piccolo della cultura giapponese, è stato rapito tanti anni fa da Goldrake e portato su Vega. Tornato sulla Terra la sua viscerale passione per l'universo nipponico l'ha portato nel corso degli anni a conoscere ed amare ogni sfumatura della cultura del Sol Levante. Su Senzalinea ha cominciato a scrivere di tecnologia e di cosplay. Da diverso tempo gestisce la sezione "Nerdangolo" ma ha promesso che un giorno, neanche tanto lontano, tornerà su Vega...

Check Also

LE NOVITÀ PLANET MANGA PER LUCCA COMICS & GAMES 2021

La variegata selezione di appassionanti titoli proposti da Planet Manga in occasione di Lucca Comics & Games 2021 non …