Il Natale e la depressione natalizia

Natale è alle porte. È già iniziata la frenesia per gli addobbi, la corsa ai regali e la “depressione natalizia”.
A molti infatti, le luccicanti luci e gli alberi colorati portano “tristezza”.
Una tristezza collegata ad un obbligo di convenzioni sociali e di festeggiamenti.
Una tristezza che produce insonnia, ansia, crisi di pianto, pensieri negativi e anedonia ovvero, incapacità di provare piacere.
Il periodo natalizio comporta una serie di fattori stressanti.
Le riunioni con i familiari e con persone che ci sono, più o meno, gradite.
Le liste di regali da scegliere ed acquistare.
Il fare i conti con le eventuali difficoltà economiche.
La diminuzione o l’aumento degli impegni lavorativi.
La diminuzione degli impegni scolastici e l’aumento del tempo libero.
L’aumento della solitudine in persone che hanno affrontato la separazione o la morte di una persona cara, che stanno affrontando un periodo difficile o un grande cambiamento.
Il tirare le somme dell’anno che sta per finire.
Quindi, come affrontare la depressione del Natale?
Bisogna iniziare con il diminuire le aspettative.
Organizzarsi per tempo in modo da non fare le corse all’ultimo minuto. Stabilire un budget e le priorità per fare i regali.
Soprattutto, per vivere al meglio il Natale

• Impara a dire no.
Cerca di declinare gli inviti se non hai voglia di partecipare. Ricorda che non è bene forzarsi a stare tra persone con cui non si ha voglia di stare.
È necessario che ognuno rispetti i propri limiti.

• Organizza il tempo con impegni piacevoli e cerca di mantenere lo stile di vita di sempre, senza troppi eccessi di uscite, di cibo e di alcol.

• Mantieni del tempo per te, per ascoltare le tue emozioni.
Impara a vivere la solitudine come un’opportunità di riflessione e permettiti di sentirti triste e malinconico.
A Natale è normale provare queste emozioni. Lottare contro di esse può solo peggiorare la situazione. Può solo essere un ulteriore fattore di stress.
Confidare a persone fidate il proprio stato depressivo invece, può essere un momento di condivisione che, allevia la solitudine.

• Rimani nel “qui ed ora”.
Se diamo troppo ascolto al passato, si rischia di perdere il presente.
Ricorda, il pensiero “fisso” non risolve i problemi. Mantiene l’indecisione e aumenta l’ansia!

• Fai regolarmente attività fisica e passeggiate per aumentare il benessere psicofisico.

Ma soprattutto,
• Ridimensiona l’importanza del periodo natalizio.
Vivi le feste non come un dovere ma come una scelta coerente con i propri valori.

Se lo si ritiene utile, se la depressione natalizia limita o assume forme gravi e pesanti, consultare uno psicologo.

Please follow and like us:

Biografia Stefania Pelosi

Stefania Pelosi
Psicologa ad indirizzo sistemico relazionale

Check Also

Autostima e Spiaggia: come sconfiggere l’ansia della prova costume

Ogni anno stessa spiaggia, stesso mare… e stessa storia! La prova costume è qualcosa che …