Il Tour di Buone Notizie approda a Napoli

Ne abbiamo abbastanza dei settimanali che raccontano quasi esclusivamente notizie di cronaca nera, di catastrofi facendo leva sulla morbosità dei lettori, ecco perché con tanto entusiasmo accogliamo “Buone Notizie – L’impresa del bene” il nuovo settimanale gratuito del Corriere della Sera che ci racconta storie di successi del Terzo settore. Volontari, associazioni, cooperative, fondazioni, imprese sociali, aziende che si danno da fare e che spesso si sostituiscono ad uno Stato assente.

Buone Notizie ha organizzato il suo primo Tour, per dare voce all’Italia che non si arrende; sette appuntamenti in giro per Italia toccando Palermo, Bologna, Lamezia, Napoli, Milano, Trento e Torino.

Il quarto appuntamento, martedì 18 giugno sarà proprio a Napoli, la location non è stata scelta a caso, l’evento infatti avrà luogo presso Centro Sociale Polivalente La Gloriette, un luogo simbolo, si tratta infatti di una villa sequestrata negli anni 80 al boss della camorra Michele Zaza ed oggi sede di un Centro per disabili gestito dalla cooperativa Orsa Maggiore.

Verranno raccontate tante storie di successi, di cooperative come La Paranza che è riuscita, grazie all’impegno dei ragazzi di rione Sanità, a far risorgere le Catacombe di San Gennaro, organizzazioni che lavorano per dare un futuro diverso ai ragazzi di Scampia e delle «Vele», oppure realtà come il «vino della legalità» prodotto nei terreni sequestrati alla camorra di Casal di Principe, passando per il caffè tostato dalle detenute di Poggioreale. Secondo Padre Antonio Loffredo, fondatore della Cooperativa la Paranza queste esperienze sono tutte replicabili perché “La soluzione deve venire sempre dal basso, soprattutto a Napoli dove sotto la cenere c’è il fuoco”

A raccontare tutte queste storie straordinarie ci saranno lo stesso padre Antonio, il presidente della Fondazione Con il Sud Carlo Borgomeo e il sindaco di Casal di Principe, Renato Natale; e poi i re napoletani dei video virali, The Jackal, ma anche Cristina Donadio – (la Scianel di Gomorra) il tutto accompagnato dalle musiche di Marco Zurzolo e Davide Castagliola. Sarà un numero strepitoso quello ambientato a Napoli, perché la nostra città, nonostante tutto, riesce sempre a distinguersi per il buon cuore dei suoi abitanti, infatti la rubrica de il bello di Napoli, tutte le settimane, ha sempre qualcosa da raccontare ai propri lettori.

Please follow and like us:

Biografia Sarah Giordano

Sarah Giordano
Accanita lettrice, film dipendente, i festival del cinema sono la mia ossessione. Niente mi rende più felice di partire in completa solitudine per luoghi sconosciuti. Adoro scattare foto, un po’ meno mettermi in posa. Sono una fan di Alessandro Borghese e sogno il giorno in cui, al ristorante potrò confermare o ribaltare il risultato con un mio “DIESCI”. Non amo parlare di me e quindi basta così.

Check Also

Real Albergo dei Poveri: 150 milioni del Recovery Plan per restituirlo alla città

Tutti, inevitabilmente, data la sua imponenza che attira l’attenzione, generando non poco stupore, conosciamo il …