Nerdangolo Top 5: Le auto più iconiche del mondo dei fumetti

Il mondo fumettistico ha senza dubbio omaggiato attraverso le sue miriadi di tavole il mondo automobilistico e l‘automobile in generale. Che sia un veicolo puramente inventato o la fedele riproduzione di una macchina appartenente ad una  famosa casa automobilistica, gli autori di fumetti hanno spesso ritratto i propri protagonisti alla guida di un auto, e con il passare del tempo quest’ultime sono diventate dei simboli distintivi e caratteristici di alcuni eroi del fumetto mondiale.

Abbiamo deciso di dedicare la nostra top 5 di oggi a cinque delle più iconiche automobili appartenenti al mondo dei fumetti:

5) La fiat 500 – Lupin III

Il ladro gentiluomo, creato da Monkey Punch nell’ormai lontano 1967, ha sempre guidato nel suo manga diverse automobili e veicoli. Per quanto riguarda le auto, tutte quelle riprodotte dal suo autore sulle tavole di Lupin sono realmente esistite e curate nei minimi particolari per assomigliare il più possibile alle loro controparti metalliche. Ma l’auto che più ci ricorda questo personaggio non può che essere la Fiat Nuova 500 gialla. Questa piccola automobile italiana, in realtà, diventerà compagna fissa di Lupin e compagni solamente quando il maestro Hyao Miyazaki deciderà di inserirla nel suo lungometraggio animato dedicato al personaggio, cioè Lupin III e il Castello di Cagliostro (1979). Auto che poi gli verrà affiancata in tutte le sue successive apparizioni, in particolare nella serie animata, che consacrerà la 500 come fedele compagna di Lupin.

 

4) La 313 – Paperino

Probabilmente la più anziana auto di questa classifica (la sua prima apparizione risale al 1937!), la 313 di Paperino è stata disegnata da centinaia di artisti del fumetto e dell’animazione, ma rimane la stessa: una piccola e sgangherata utilitaria a due posti con la carrozzeria rossa e blu, il cui nome è riportato anche sulla targa. Il design di questo veicolo non si basa su nessuna automobile realmente esistita ed è sicuramente il mezzo di locomozione più riconoscibile dell’intero universo Disney, ancor di più della 113 di Topolino. Una delle peculiarità della 313, però , è che non è particolarmente affidabile: spesso il suo proprietario è stato costretto a prenderla letteralmente a calci nella speranza di farla funzionare. Quando però Paperino è costretto ad indossare i panni del giustiziere mascherato Paperinik, la piccola automobile si rivela essere un formidabile strumento, capace di contenere diversi gadget altamente tecnologici utili nella crociata contro il crimine e in alcune di queste occasioni la 313 ha assunto addirittura le sembianze di una versione parodica della Jaguar di Diabolik.

 

3) Il Maggiolone Volkswagen Typ 1 – Dylan Dog

L’origine del rapporto di questa leggendaria auto e del suo proprietario è legata al numero 200 di Dylan Dog: in questa storia viene rivelato che questo Maggiolone Volkswagen bianco è stato la paga del primo caso di Dylan. Come le altre due auto sopra nominate, l’autovettura guidata dall’indagatore dell’incubo di casa Bonelli non è di certo una supercar, anzi. Ed è anche sprovvista di gadget altamente tecnologici. Eppure accompagna il suo proprietario fin dal 1986 (anno in cui la penna di Tiziano Sclavi ha partorito il personaggio), lasciandosi guidare attraverso pericolose avventure e subendo duri colpi, per poi ritornare “integra” nell’albo successivo.

 

2) La Jaguar E-type – Diabolik

L’inconfondibile silouette della Jaguar E-Type nera è indissolubilmente legata all’immagine del ladro mascherato creato nel 1962 dalle sorelle Giussani. Proprio l’idea che la loro auto venisse associata ad un ladro, però, non era proprio nella mente dei suoi progettisti. Così la Jaguar arrivò a diffidare le due creatrici dal nominare la marca dell’auto nei propri fumetti per paura di cattiva pubblicità. Peccato che diversi anni dopo la stessa casa automobilistica chiederà i diritti per sfruttare le immagini del fumetto per celebrare il cinquantennio della stessa auto. Effettivamente la E-Type è il simbolo delle malefatte del suo pilota, sempre dotata di accessori unici per sfuggire a qualsiasi inseguitore, ed è caratterizzata da un design semplice e al contempo accattivante, risultando la vettura perfetta per essere guidata da un personaggio come quello di Diabolik e a distanza di più di quasi 60 anni rimane probabilmente la più iconica auto del fumetto italiano.

 

1) La Batmobile

E’ innegabile che la Batmobile si sia affermata nell’immaginario collettivo come sinonimo di supercar corredata da assurdi gadget hi-tech, nera e dalla linea accattivante. Anche se la vettura guidata dal cavaliere oscuro ha avuto un’evoluzione graduale ed ha assunto le più disparate forme: nasce nella fine degli anni 30 (dove era una semplice berlina e non si chiamava neanche Batmobile), poi assume le sembianze di una corvette, di una Cadillac, di una Jaguar XKE. E la lista potrebbe continuare ancora per molto; Per non parlare delle versioni live-action, dalla Batmobile della serie Tv con Adam West, passando per la visione gotica di Burton, per finire al carrarmato della trilogia di Nolan. Insomma, che sia una veloce supercar, o una decapottabile, o addirittura un veicolo super corazzato, la Batmobile non è solo un auto, ma una vera e propria icona pop del nostro tempo.

Please follow and like us:

Biografia Fabrizio Cozzolino

Fabrizio Cozzolino
Assiduo consumatore di fumetti e graphic novels, abituè della sala cinematografica e appassionato di musica. Studente di Scienze della Comunicazione e interessato all'industria e alla produzione mediatica a 360° gradi.

Check Also

Kaspersky presenta CitySCAPE, un progetto innovativo promosso dalla Commissione Europea per rendere più sicuro l’ecosistema dei trasporti multimodali

Kaspersky presenta CitySCAPE, il secondo dei tre progetti parte di HORIZON 2020, il programma promosso …