Passaporto: viaggiare con cane, gatto e furetto

Il periodo estivo si avvicina e chi deve apprestarsi ad andare in vacanza all’estero con il migliore amico deve provvedere, qualora non lo avesse già fatto, a fare il passaporto.

Per i residenti in regione Campania le regole da seguire sono semplici, ecco alcune cose da sapere sulle norme europee che sono entrate in vigore dal 29/12/2014 e che disciplinano la movimentazione negli spostamenti oltre confine nazionale di cani, gatti e furetti (non oltre i 5 esemplari per proprietario).

Il rilascio del primo passaporto viene eseguito esclusivamente dagli uffici AA SS LL portando la documentazione che prevede:

– L’animale per la verifica del microchip accompagnato dal certificato di regolare iscrizione all’anagrafe;

-Attestazione di avvenuto pagamento di euro 23,00 sul c/c in uso presso le AASSLL indicando nella causale “Rilascio passaporto per animali da compagnia”;

-Certificazione di regolare vaccinazione antirabbica in corso effettuata presso il proprio Medico Veterinario.

Questo è quanto necessario per viaggiare presso i Paesi dell’Unione Europea (Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Repubblica Ceca, Romania, Slovacchia, Slovenia, spagna, Svezia, Ungheria).

Invece se vi recate presso altri Paesi, come ad esempio nel Regno Unito si possono aggiunge tante variabili al Passaporto come (sempre nel caso del Regno Unito):

-Trattamento preventivo solo per i cani contro la tenia (Echinococcus multilocularis) da effettuarsi non meno di 24 ore e non più di 120 ore prima dell’arrivo nel Regno Unito (Reg. Delegato UE 2018/772 della Commissione del 21/11/2017), che verrà annotato dal medico veterinario ufficiale nella sezione specifica del passaporto con data ed ora della somministrazione.

-Nel Regno Unito alcune razze canine sono vietate: Pit Bull Terrier, Tosa Inu, Dogo Argentino e Fila Brasileiro.

In ogni caso per non incappare in spiacevoli e dannosi inconvenienti informatevi per tempo sui siti preposti, come ad esempio http://www.anagrafecaninacampania.it/index.php/informazioni/12-viaggiare-con-gli-animali, o presso l’unico detentore del benessere animale, ossia il vostro medico veterinario.

Informatevi e buon viaggio ricordando sempre che l’abbandono è un atto abietto e che esistono tante soluzioni alternative se non avete possibilità di portare in vacanza il vostro pet!

Please follow and like us:
fb-share-icon

Biografia Nicoletta Gammieri

Nasce a Napoli il 29 agosto 1984, frequenta l'Università di Medicina Veterinaria, ma la lascia per seguire nel 2006 la sua vera strada “gli Interventi Assistiti con gli Animali”diventando coadiutore del gatto e del coniglio, del cane e dell'asino. Si Forma come Educatrice Cinofila. Partecipa a numerosi progetti in strutture socio-sanitarie: Scuole, Carceri, Ospedali, Case Famiglia. A gennaio 2014 apre un negozio di Mangimi ed Accessori per gli Animali, Il Bianconiglio (totalmente contrario alla vendita di animali).

Check Also

Neritina: le lumache d’acqua.

Sempre più spesso gli acquari degli appassionati vengono animati dalle splendide lumache dal guscio “zebrato” …