Volti di Napoli:Vincenzo Canzanella l’uomo che ha vestito il San Carlo

Il nostro “Volto di Napoli di oggi è Vincenzo Canzanella, titolare della famosissima sartoria “Costumi Teatrali Napoli 75”. Ha creato costumi e abiti di scena per famosissime opere  teatrali,e films altrettanto famosi.Nella sua sartoria si possono ammirare oltre 15.000 abiti di scena .

20161006_110926_resized_1

IN CHE ANNO E’ INIZIATA LA SUA ATTIVITA’?

’Avevo solo 15 anni quando ho iniziato a lavorare presso la famosissima sartoria della signora “Maria Consiglio Picone”.A quel tempo si lavorava per l’haute couture femminile, il jet set napoletano e internazionale erano clienti dell’atelier. Ricordo come fosse ieri, la moglie dell’Aga khan le 12 mogli del re dell’Arabia Saudita, e tutte le nobildonne partenopee. Quello che mi ha fatto appassionare a questo lavoro però è stato il mio primo lavoro sempre con questa sartoria per la rappresentazione di “Santa Giovanna”L’interprete principale di quel lavoro era una stupenda Ingrid Bergman diretta dal bravissimo regista Roberto Rossellini.Dopo di loro è stato un susseguirsi di grandi attori .Nel 1975 poi ho creato un atelier tutto mio il “CTN75” appunto .

20161006_103326_resized_1

LAVORANDO IN UN SETTORE TANTO VASTO QUALE  QUELLO DEL TEATRO, DEL CINEMA E DELLA TELEVISIONE, QUALE LAVORO E’ STATO PIU’ IMPEGNATIVO E LE HA DATO MAGGIORI SODDISFAZIONI  ?

Il teatro senza alcun dubbio il cinema era un ambiente un po’ freddo, portavo gli abiti di scena e me ne andavo, avevano la loro sartoria per eventuali urgenze. Nel teatro invece ero a contatto con gli attori, provavo gli abiti, se c’era qualche modifica potevamo discutere come meglio potevamo fare, avevo il contatto umano insomma .

20161006_105102_resized_1

VISTO CHE I SUOI ABITI SONO ARRIVATI FINO IN CINA, DOVE HA AVUTO MAGGIORI GRATIFICAZIONI IN ITALIA O ALL’ESTERO?

Per fortuna teatralmente ho sempre avuto delle grandissime soddisfazioni sia in Italia che all’estero, devo dire che mi sono trovato bene ovunque.

20161006_105117_resized_1

TRA TANTI GRANDI REGISTI E ATTORI PER CUI HA LAVORATO C’E’ QUALCUNO CHE LE E’ RIMASTO MAGGIORMENTE IMPRESSO ?

Come regista ho ammirato Attilio Colonnello, Edoardo de Filippo,Rossellini. Tra le attrici: Luisa Conte, Sophia Loren, Claudia Cardinale, La Callas,  Audrey Hepburn, la Bergman, insomma le più belle e brave attrici di una volta e i più grandi registi, almeno per me.

20161006_105153_resized_1

COME E’ CAMBIATO PER LEI IL MONDO DELLA MODA ?

In questo periodo non mi ci ritrovo proprio. Dopo aver vestito Soraya ,La Bergman, Sophia Loren, è molto difficile per me  abituarsi a questo genere di moda, diciamo moderno.

20161006_110942_resized_1

 QUALI SONO LE MAGGIORI DIFFICOLTA’ CHE SI TROVA A DOVER AFFRONTARE OGGI ?

Senza ombra di dubbio le spese giornaliere, per non parlare delle tasse ci distruggono.

20161006_103336_resized_1

 VISTI I TANTI ANNI DI ESPERIENZA HA QUALCHE SOGNO DA VOLER REALIZZARE  ?

Ho un sogno bellissimo, il mio sogno nel cassetto, ma che non so se mai si potrà realizzare , quello di fare una scuola per far si che questo lavoro non vada a finire con me o con mio figlio.

Please follow and like us:

Biografia Luciana Pasqualetti

Luciana Pasqualetti
Fiorentina di nascita ma napoletana con il cuore. Appassionata di cucina, storie e racconti su Napoli. Entusiasta per tutto ciò che è antico, non disdegnando il nuovo. Ama la puntualità e non sopporta l'approssimazione.

Check Also

Volti di Napoli: Charles Herisson il sorriso del successo

Il personaggio di cui parliamo oggi, rappresenta quella parte di Napoli incapace di abbattersi e …