NARUTO © 1999 by Masashi Kishimoto/SHUEISHA Inc.

I Tutorial di Senzalinea: l’elmo di Tobirama Senju di Lucretia

Senzalinea inizia oggi la collaborazione con alcuni cosplayer che hanno realizzato in esclusiva per noi una serie di tutorial che pubblicheremo nelle prossime settimane. Oggi la dolcissima Lucretia, che abbiamo intervistato qualche settimana fa, vi aiuterà a realizzare l’elmo di Tobirama Senju, il potentissimo secondo Hokage della famosissima serie Naruto.

Serie: Naruto

Personaggio: Tobirama Senju

Gadget: Elmetto

Materiali:

  1. Carta velina
  2. Cartoncino rigido
  3. Carta stagnola
  4. Colla Vinavil
  5. Pennello piatto a setole rigide
  6. Smalto per unghie nero
  7. Matita
  8. Squadre, compassi, righello, forbici

Non sono un’amante dello sperpero, i materiali per i miei gadget, che in genere vengono usati al massimo un paio di volte, sono tutti reperibili in casa, o facilmente a acquistabili senza spese eccessive. Per questo elmo ho usato un foglio di cartoncino rigido compatto (noto anche come il fondo di un album Fabriano comprato per scuola, potete usarlo senza problemi).

Dopo aver disegnato la sagoma dell’elmo sulla carta velina e aver fatto varie prove per assicurarmi che la forma fosse quella giusta, ho fatto il calco sul cartoncino e l’ho ritagliato. A seguito di un ulteriore prova ho usato un elastico per fermarlo sulla testina per parrucche in modo che prendesse la giusta curvatura. Non essendo sicura che il cartoncino potesse reggere l’ho inumidito appena con dell’acqua e l’ho lasciato asciugare nella stessa posizione, dopo una giornata si era fissato.

Una volta data forma al cartoncino ho steso un foglio di stagnola sul tavolo, con la parte lucida verso l’alto, ci ho passato la colla vinavil sopra senza diluirla, ma assicurandomi che lo strato fosse sottile ed uniforme, poi l’ho fatta aderire bene al supporto in cartoncino. Poggiandolo sulla testina per non rovinare la curvatura ho esercitato un po’ di pressione con il pennello asciutto per far sparire eventuali bolle d’aria che avrebbero potuto essere rimaste tra il cartoncino e la stagnola.

Ho fatto asciugare, dopo aver piegato i bordi della stagnola verso l’interno dell’elmo, perché non rimanessero orli dove il cartoncino era a vista.

Una volta asciutto ho preso un pezzo di carta velina e ci ho disegnato il simbolo di Konoha; con una matita appuntita l’ho ricalcato sopra l’elmo in modo da avere il disegno scanalato, a questo punto l’ho tinto con lo smalto per unghie lucido. Ho fatto asciugare e l’elmo era pronto per essere indossato

Please follow and like us:

Biografia Danilo Battista

Appassionato sin da piccolo della cultura giapponese, è stato rapito tanti anni fa da Goldrake e portato su Vega. Tornato sulla Terra la sua viscerale passione per l'universo nipponico l'ha portato nel corso degli anni a conoscere ed amare ogni sfumatura della cultura del Sol Levante. Su Senzalinea ha cominciato a scrivere di tecnologia e di cosplay. Da diverso tempo gestisce la sezione "Nerdangolo" ma ha promesso che un giorno, neanche tanto lontano, tornerà su Vega...

Check Also

Tex Willer 34 – Atascosa Mountains – Recensione

Le letture estive di fumetti sono state tante e si sono accavallate, ed è per …