La Fiera del Libro a Napoli

Sabato 25 e domenica 26 settembre Napoli è tornata ad essere protagonista indiscussa della cultura.

Ricomincio dai Libri, la nuova fiera del libro a ingresso gratuito che anche quest’anno ha visto  la direzione artistica di Lorenzo Marona.

Scenario suggestivo della manifestazione prescelto la storica location della Galleria Principe di Napoli che ha visto un susseguirsi di un parterre invidiabile con autori del calibro  di Erri De Luca, Nadia Terranova, Pif, Sabina Guzzanti, Marco Lillo, Silvia Avallone, Maurizio De Giovanni, Edoardo Albinati, Maria Rosaria Selo, Carmen Pellegrino, Gianni Solla , Corrado De Rosa, Paolo Milone, Domenico Dara, Teresa Ciabatti, Alessio Forgione , Enrico Ianniello, Riccardo Piccirillo, Enza Alfano, Raiz, Giovanni Truppi.

Il tema di quest’anno della Fiera è stato il presente, l’attualità, il momento che viviamo e così ritroviamo un rivoluzionario “Adesso”.
Dalle parole del direttore artistico della Fiera Lorenzo Marone: “Adesso è il momento di un confronto, di riflettere su cosa c’è da fare per il domani, che vogliamo diverso. Adesso è il momento di esserci, di partecipare, di stare insieme e provare ad aprire nuove porte, di condividere idee e progetti, bellezza e cultura. Adesso è il momento di mettere al centro l’infanzia, di dare risposte ai nostri bambini, ai quali spesso diciamo dopo. Riconoscere il loro presente per ricentrare il futuro di tutti. Adesso, non dopo”.

Dopo i mesi di restrizioni, limitazioni e pandemia, si sente forte il bisogno di riscatto e di respirare aria nuova fatta di arte, cultura, storia e letteratura.

Adesso più che mai Napoli con la fiera del libro prova a ripartire proprio dai suoi storici luoghi della cultura e la Galleria Principe non poteva essere posto migliore nella scelta con la sua valenza per i napoletani e i turisti circondata com’è dal Museo Archeologico Nazionale (Mann) all’Accademia delle Belle Arti.

Ecco, dunque, che la Galleria Principe diventa la Galleria del libro con la realizzazione degli incontri con gli autori, i workshop e le attività laboratoriali delle associazioni che hanno occupato tutti i locali della Galleria Principe, compresi quelli limitrofi.

Caratteristico di questa edizione il Premio Letterario “Green Word– Festival della letteratura ambientale e della Transizione ecologica dedicato ad opere edite di narrativa a tema ambientale” che ha organizzato l’associazione culturale La Bottega delle Parole, in collaborazione con il Ministero della Transizione ecologica.

Il Premio è rivolto alla narrazione di un tema sensibile come la tutela dell’ambiente attraverso storie in grado di appassionare il lettore. Possono partecipare le case editrici che hanno pubblicato opere di narrativa, di autori italiani o stranieri, scritte in lingua italiana e di qualsiasi genere letterario purché riguardanti la tematica ambientale. Ogni casa editrice potrà candidare una sola opera pubblicata dal gennaio 2019 a settembre 2021. La partecipazione al premio è gratuita.

Un elemento distintivo della Fiera Ricomincio dai Libri sta nella sua originalità, nasce totalmente dal basso, a ingresso gratuito, ed unisce alla tradizionale struttura di fiera con stand di editori piccoli e medi di livello nazionale, una presenza costante di grandi ospiti e scrittori, e il coinvolgimento delle associazioni con laboratori legati alla scrittura e al mondo dell’editoria, che hanno coinvolto sia adulti che bambini.

Tra i vari editori abbiamo intervistato per la casa editrice Nessun Dogma Valeria Mele, che si dice soddisfatta dell’affluenza alla fiera e per la scelta della sua allocazione quest’anno nella Galleria Principe. La sua casa editrice riporta circa 40 titoli e promuove la laicità dello Stato attraverso una precipua progettualità.

Per Spring Edizioni, il responsabile dichiara il successo dell’edizione attraverso il confronto non solo con le altre case editrici ma anche con giovani autori nonché con i numerosi lettori interessati alle varie proposte editoriali.

Il sig. Lo Russo della casa editrice omonima, alla prima esperienza in fiera a Napoli, ha evidenziato quanto sia stato forte il riscontro del pubblico per le due giornate e anche per l’interesse mostrato nei confronti dei loro temi, narrativa sociale, mondo del lavoro, Medioriente con uno sguardo particolare alla Palestina. Tra i titoli di interesse, si segnala “Cosa c’è dopo il mare” di Patrizia Fiocchetti che affronta il viaggio del riscatto e della forza di donne coraggiose che non si arrendono nemmeno di fronte a regimi totalitari e soppressione dei diritti umani.

Per le Parche Edizioni abbiamo intervistato tre autrici di punta Gemma Formisano (“Tipacci da Hotel-Diario di una receptionist” che narra esperienze dirette con ospiti di strutture ricettive e le loro bizzarrie frutto della sua storia personale e professionale), Nicoletta Fiori (con il libro “Chela” che si profila davvero come un romanzo di successo per la sua trama originale e la sua scrittura accattivante) e, infine, Bianca Stan (Psicologia e nuove tecnologie che descrive con un taglio di profonda attualità e trasversale rispetto alla saggistica psicologica “I vantaggi della realtà virtuale realtà aumentata intelligenza artificiale e robotica nell’intervento psicologico”).

Sara Foraggio della La Terza Edizione ha promosso entusiasta la prossima edizione di Lezioni di Storia Festival, invenzioni del Futuro,  promosso e ideato dalla sua stessa casa editrice che si terrà a Napoli dal 7 al  10 ottobre.

Per L’Orma Editore, Nicolò Petruzzel contento al di sopra di ogni aspettativa di rincontrare lettori e lettrici per la riuscita di una fiera molto bella e interessante con laboratori e incontri fertili sotto tutti i punti di vista. La sua impronta europeista caratterizza contenuti e temi delle sue  pubblicazioni.

Vocali Editrici nasce dalla voglia di Angela Velarsi e della moglie di dare voce a chi non ce l’ha e di scegliere di pubblicare esclusivamente i libri che a loro piacciono. “Fare una fiera di libri è una buona cosa; si legge poco; per le case editrici autonome la fiera è una grande opportunità”.

Segnaliamo “La guerra di Troia e delle tre dee” di Maria Cristina Orga, finalista al premio Self per il suo racconto della guerra di Troia come nessuno ha mai fatto prima (dalle parole dell’autrice).

Per Milena Edizioni, abbiamo incontrato Diana Errico autrice de “il mio mal di testa” e Christian Coduto autore del “”Ma perché non te ne vai”.

Entrambi sottolineano l’ampio spazio dedicato dalla casa editrice alla letteratura lgbt.

Per Round Midnight Edizioni, Domenico Cosentino, intervistato ai nostri microfoni , ha presentato delle splendide copertine custodi di poesie di autori italiani e stranieri . Ampio spazio agli autori canadesi.

Le splendide illustrazioni sono curate da Peluso Flavia.

Rogiosi Editori nella persona di Mirko Iengo  punta alla valorizzazione della cultura di Napoli e alla sua preservazione. Le sue pubblicazioni riguardano la cultura dell’intera Regione con una attenzione particolare agli antichi mestieri. Hanno una rivista che si chiama Espresso Napoletano.

Tra le punte di diamante il libro di Loredana Troise con i suoi “31 artists self protraits- living in Napoli” che unisce fotografia, arte e narrazione tutta partenopea.

Per Marotta e Cafiero editore abbiamo intervistato Rosario Esposito La Rossa che racconta di scelte precise di narrativa civile, autori stranieri del Sudamerica, dell’Africa e di 4 continenti.  I libri hanno una particolarità : sono ecosostenibili a km zero “per noi un anno da record abbiamo venduto il doppio degli altri anni solo alla prima giornata!”.

Per Mondadori Point Portici Giuseppe Carotenuto ha avuto una impressione positiva per l’organizzazione, per i laboratori e gli eventi aperti anche ai bambini ed entusiasta per le attività che hanno coinvolto i diversi stand espositivi.

Per Diogene Edizioni, Salvatore Principe promuove una collana di narrativa contemporanea con saggi di taglio scientifico e di tipo accademico.  Pubblica saggi e classici della letteratura con l’ambizione di dare una nuova vita ai classici dimenticati.

D’Amico Editore è una casa editrice fondata nel 2012 specializzata sui saggi storici e libri sui campi flegrei per recuperare testi in napoletano classico, nonché la storia di Napoli e la narrativa del 19^ secolo.

Tra i vari titoli proposti, si segnala Domenico Scarfoglio con “Michele ’o pazzo Lazzaro e giacobino” un rivoluzionario partenopeo un po’ dimenticato e da lui riproposto in chiave di riscoperta storica.

Per Colonnese And Friends, Francesca Mazzei ha rilevato la casa editrice nel 2016 e ha avviato un progetto volto a recuperare la tradizione unita alla innovazione degli editori stranieri che parlano di Napoli. Peraltro, hanno ottenuto tutti i diritti sulle poesie di Totó dalla famiglia De Curtis, contenuti in un libro a questo dedicato.

Dulcis in fundo, la Phoenix Publishing,  che tra le meravigliose uscite editoriali,  conta un gioco da tavola sulle leggende napoletane da un’idea di Emanuele Pellecchia e la preziosa collaborazione di Francesco Saverio Tisi e Luna Cecilia Kwok.

Il gioco uscirà a metà ottobre; la versione in anteprima è andata esaurita in un sol giorno.

Questo gioco testimonia la volontà di creare nuovi prodotti che favoriscono l’aggregazione, così ampiamente sacrificata negli ultimi anni. Ottima idea regalo anche per il prossimo Natale.

Please follow and like us:

Biografia Fabiana Sergiacomo

Fabiana Sergiacomo, funzionario del Miur, appassionata della mia città e della sua inesauribile cultura. Dotata di una passione sconfinata per la lettura, la scrittura e l'arte che Napoli offre in ogni angolo e in ogni suo tratto caratteristico.

Check Also

CAMPANIA – Crocevia di Popoli e Culture: concorso di scrittura creativa e di illustrazione

La Campania, grazie alla sua posizione centrale nel Mediterraneo, è da sempre importante crocevia di …