Quattro chiacchere con Miriel Montague: cosplayer, Indossatrice, Make Up Artist

Ho avuto il piacere di conoscere Miriel durante due eventi cosplay a cui Senzalinea ha partecipato negli scorsi mesi. Miriel fa parte del team di KC Group ed ha presentato la gara cosplay del Fantasy Day di San Giorgio a Cremano in coppia con Alfredo Florio, mentre al Kingdom Cosplay di Casoria è stata affiancata da Naomi Mario. Oltre essere una bellissima ragazza ed una brava cosplayer, Miriel è anche un’ indossatrice ed una MUA (make up artist), ma non voglio svelarvi altri particolari, cominciamo con l’intervista!

La prima domanda non è facile: come descriveresti te stessa?

La trovo sempre difficile come domanda, infatti tendo a lasciarla sempre per ultima, sono una persona affabile e testarda che ama i colori e che non può vivere senza creatività, cerco sempre di coinvolgerla in tutti gli aspetti della mia vita, farne sempre il mio hobby una professione, sono una truccatrice e di tanto in tanto una ragazza immagine.

Come è nato il tuo nome d’arte?

E’ nato per caso giocando a Dungeons and Dragons ( gioco di ruolo n.d.r.). Con gli amici giocavo con un pg (personaggio n.d.r.) con quel nome, un elfa classe mago, che caratterialmente mi  assomigliava molto. Nel tempo tutti i miei amici cominciarono a chiamarmi così e da allora il mio “nomignolo ” è diventato quello. Per quel che riguarda  il cognome ho sempre adorato Shakespeare dai tempi del liceo. Montague è il cognome di Romeo in inglese. Perché, proprio Romeo? Questa è un altra storia XD.

Quale cosplay hai realizzato fino ad ora?

Ne ho fatti diversi: dalla principessa Disney alla guerriera sanguinaria!  Tra i tanti ho realizzato  Biancaneve, Elsa di Frozen, Giselle da “Come d’ Incanto”, Monster Hunter, la Regina Cattiva di Biancaneve , Decarbia da Lineage II (videogioco MMORPG n.d.r.)

Realizzi da sola i tuoi cosplay?

In gran parte. Realizzo da sola gli abiti, le armature e gli accessori. La parte  sartoriale la realizzo insieme a mia madre. A chi non piace avere una mano quand’è possibile?

A quale lavoro sei più legata?

Sono legata sopratutto alla mia armatura di Monster Hunter. Qualche tempo fa volevo venderla, ebbi varie offerte, ma alla fine mi sono tirata indietro. E’ una componente fondamentale della mia “carriera” di cosplayer. Con quella ho partecipato all’ Eurocosplay Championship di Londra. Rappresentare l’Italia è stato faticoso, ma è stata davvero un’esperienza unica. Sono molto legato anche ad Elsa di Frozen. Amo molto il personaggio, e amo molti dettagli del mio lavoro. Il corsetto, per esempio, è composto da non so quante paillette, vi dico solo che ne ho tagliate sui 4 metri/4 metri e mezzo…. a mano!

Puoi parlarci del tuo lavoro di modella e MUA?

Aspetta!!! Modella è un parolone, Naomi Campbell avrebbe da ridire e mi sembra anche giusto! Diciamo che, a volte, faccio la ragazza immagine per qualche evento e mi piace posare, sono lavoretti che non dispiacciono mai.

Sono una makeup artist teatrale e cinematografica, faccio sfilate, eventi set fotografici, film, webseries. Ho lavorato con Maurizio Casagrande che  ricorderete anche in The TouristStefania de Francesco che ora è in tournee  con lo spettacolo Il principe abusivo. Ho lavorato a Le Maschere del teatro Italiano della RAI. Adoro usare il colore, le sue sfumature, sopratutto rendere le persone felici nel momento in cui si guardano allo specchio.

So che sei un’ appassionata di sculture, puoi parlarci di questa tua altra passione?

Adoro scolpire, è una sfida costante con me stessa, ho imparato ad essere più paziente ed aumentare (purtroppo) il mio senso critico e la ricerca della “perfezione”. Mi ci ha fatto avvicinare una persona a me molto cara. Mi piace plasmare i materiali e vedere come nascono proprio come dei bambini XD

Ti ho conosciuta come presentatrice a San Giorgio e Casoria, ma quanto ti diverti a presentare eventi cosplay?

Mi diverto un sacco a presentare con Alfredo Florio , è il mio Paolo Bonolis XD . Adoro realizzare piccole scenette, e sopratutto improvvisazioni, anzi è tutto improvvisato ma ci piace così, tutto naturale. Ci capita di girare un po’ per l’ Italia come presentatori di gare cosplay, è divertente, oramai è un secondo lavoro. E’ nato come un gioco , ed eccoci qui a presentare eventi cosplay e non. Al Comicon  presenteremo la gara cosplay kids, 2 anni fa presentai la gara Marvel sponsorizzata dalla Panini, fu divertentissimo.

Sei mai stata al Comicon come semplice visitatrice?

Certo, negli anni sono stata visitatrice e cosplayer. Per me il Comicon è casa, è famiglia, una delle fiere più belle d’Italia dove rivedo vecchi amici. L’evento cresce ogni anno di più,  sono davvero contenta!

Progetti futuri?

Ahaahahha non amo fare spoiler ma, il fatto è che potrei cambiare idea su cosa realizzare. In questo periodo sto lavorando molto su me stessa, sto cercando di ordinare i pezzi del puzzle della vita…dai però vi spoilero che tra i miei next  ci sarà Wonder Woman dal film Batman versus Superman. XD

Le foto di Miriel sono (anche) di Fabio Donadeo Fotografia e Yuri Ph Donnarumma.

Ecco infine tutti i suoi contatti social:

Please follow and like us:

Biografia Danilo Battista

Appassionato sin da piccolo della cultura giapponese, è stato rapito tanti anni fa da Goldrake e portato su Vega. Tornato sulla Terra la sua viscerale passione per l'universo nipponico l'ha portato nel corso degli anni a conoscere ed amare ogni sfumatura della cultura del Sol Levante. Su Senzalinea ha cominciato a scrivere di tecnologia e di cosplay. Da diverso tempo gestisce la sezione "Nerdangolo" ma ha promesso che un giorno, neanche tanto lontano, tornerà su Vega...

Check Also

Dampyr 258 – Dottor Dolore – Recensione

Scorre impetuoso in Dampyr, forse molto di più che in qualsiasi altra serie pubblicata da …