AmiCOniglio l’associazione che insegna la cultura del coniglio

L’obiettivo di questa rubrica è anche (e soprattutto) far rete tra i veri enti che si occupano di benessere animale, facendoli conoscere, supportandoli, condividendo.
Oggi abbiamo la fortuna di conoscere un’altra splendida realtà del mondo “lapino” grazie alla presenza di Marina Porzia, Vicepresidente dell’Associazione “AmiCOniglio Onlus“.
AmiCOniglio è un’associazione Onlus che si occupa della divulgazione della cultura del coniglio come animale da compagnia al pari del cane e del gatto incentivando le adozioni consapevoli con recuperi e stalli.
Oltre ai lagomorfi (conigli) recuperano anche roditori come cavie peruviane (“porcellini d’india”), cincillà, gerbilli, citelli, e molti altri.

Ma come nasce questo Ente?

Amiconiglio nasce grazie alla passione di alcuni volontari , con il preciso intento di diffondere quanto più possibile la cultura di questo animaletto, che ormai occupa un posto importante in molte case, è infatti considerato il terzo animale da compagnia, dopo cani e gatti, ma questa sua fama da pet, non è accompagnata dalle giuste conoscenze e spesso viene spacciato come un animaletto di facile gestione e a bassa manutenzione…niente di più falso.
Inoltre come cani e gatti viene abbandonato , pertanto l’associazione si occupa del recupero, la gestione e la nuova sistemazione di questo animale, presso famiglie adeguate.

 

Com’è possibile collaborare ed aiutare?

Tesserandosi e diventanto socio Amiconiglio, oltre ad usufruire delle nostre convenzioni con cliniche, negozi e strutture varie, si aiuta l’associazione nel recupero e la cura di questi animaletti.
Non avendo un rifugio, abbiamo bisogno di persone che prendono in affido queste creature, il tempo necessario per curarli e trovare loro una nuova famiglia, i costi sono tutti a carico dell’associazione.
Adottando consapevolmente queste creature , anche adozioni a distanza.
Sostenendoci con il 5×1000.
a Chiunque voglia regalarci un po del suo tempo per qualsiasi cosa, saremo infinitamente grati.

Quale ritieni siano le nozioni fondamentali da trasmettere a chi è intenzionato ad accogliere un coniglio

Per chi vuole adottare consapevolmente un coniglio:
il coniglio non è un animale a basso costo o a bassa manutenzione,richiede cure quotidiane e visite periodiche presso un veterinario esperto in esotici, diffidate da chi vi fa credere il contrario, è un animale estremamente delicato e va seguito con accortezza.
In natura è una preda, non vi amerà a prescindere come fa un cane, un coniglio deve potersi fidare per relazionarsi con un predatore (come l’uomo).
E’ un erbivoro stretto, sono vietati biscotti, pane e cereali, in natura si ciba principalmente di erba e cortecce degli alberi, in casa deve ricevere fieno a volontà e verdure fresche (non tutte) con una piccola integrazione di mangime di altissima qualità.
Cosa importantissima NON DEVE VIVERE IN GABBIA, nessun animale dovrebbe, se lasciato libero vi sorprenderà con la sua vivacità e allegria.
Il coniglio non è un animale per tutti, ma vi stupirete della profondità del legame che si riesce a instaurare con lui.

Please follow and like us:

Biografia Nicoletta Gammieri

Nicoletta Gammieri
Nasce a Napoli il 29 agosto 1984, frequenta l'Università di Medicina Veterinaria, ma la lascia per seguire nel 2006 la sua vera strada “gli Interventi Assistiti con gli Animali”diventando coadiutore del gatto e del coniglio, del cane e dell'asino. Si Forma come Educatrice Cinofila. Partecipa a numerosi progetti in strutture socio-sanitarie: Scuole, Carceri, Ospedali, Case Famiglia. A gennaio 2014 apre un negozio di Mangimi ed Accessori per gli Animali, Il Bianconiglio (totalmente contrario alla vendita di animali).

Check Also

Ricomincia la scuola… anche per i cani!

Covid permettendo, tutte le attività riprendono e ciò che era stato trascurato o ignorato per …