Lush celebra la Giornata Mondiale degli Oceani

Lush celebra la Giornata Mondiale degli Oceani con Underwater Pro-Tour: insieme per salvaguardare la salute del mare e proteggerlo dall’inquinamento Dall’8 al 15 giugno Lush sosterrà, grazie alla vendita della crema Charity Pot, un progetto di Citizen Science all’Isola del Giglio volto a salvaguardare l’ecosistema marino attraverso lo studio e delle nacchere giganti e delle condizioni di salute del Mediterraneo

Milano, giugno 2021 Lush, brand etico di cosmetici freschi e fatti a mano, celebra martedì 8 giugno la Giornata Mondiale dell’Oceano, con Underwater Pro-Tour, associazione che promuove l’educazione ambientale e la salvaguardia dell’ecosistema marino attraverso attività legate al mare. Dal 8 al 15 giugno Lush devolverà i proventi raccolti grazie alla vendita della crema mani e corpo Charity Pot e del profumo Grassroots di tutti i negozi Lush e su it.lush.com a supporto di Underwater Pro-Tour, un contributo concreto al progetto subacqueo promosso nel Mar Mediterraneo per studiare e tutelare la Pinna Nobilis, il mollusco più grande presente nel nostro mare a rischio d’estinzione, vera e propria sentinella della salute e dell’inquinamento del mare.

LA COZZA NOBILE: REGINA DEL MEDITERRANEO

La Pinna Nobilis, più nota come cozza o nacchera gigante, è la specie di molluschi di maggiori dimensioni presente nelle nostre acque. Molto longeva, supera anche i 40 anni di età, può raggiungere oltre un metro di altezza ed arrivare a pesare circa 1Kg, per questo prima di diventare specie protetta veniva spesso pescata. La sua presenza è associata alle praterie di Posidonia oceanica, uno degli ecosistemi più importanti che si sviluppano lungo la fascia costiera. Oltre ad ospitare una gran varietà di flora e fauna sottomarina, la Pinna Nobilis può essere considerata la sentinella della salute e dell’inquinamento del mare, poichè svolge un’azione filtrante dell’acqua, assorbendo le sostanze inquinanti e gli agenti patogeni.

Negli ultimi anni si è diffuso nelle acque del Mediterraneo un parassita che ha attaccato in particolare la Pinna Nobilis, causando una vera e propria moria della specie. A causa dell’infezione ad opera del parassita Haplosporidium pinnae, la mortalità delle nacchere giganti è aumentata esponenzialmente in tutto il Mediterraneo, mettendo la specie in grave rischio di estinzione. Di pari passo alla moria della Pinna Nobilis si è verificato un aumento della presenza della Pinna Rudis, un altro mollusco bivalve più piccolo, con spine ornamentali e conchiglia triangolare resistente all’infezione.

IL PROGETTO SUBACQUEO PER SALVARE PINNA NOBILIS

Grazie al supporto della crema mani e corpo Charity Pot, e alla collaborazione di sub esperti, Underwater Pro-Tour organizzerà una serie di missioni subacquee di studio nella zona circostante l’Isola del Giglio, dove la popolazione di Pinna Nobilis resiste alla moria e presenta qualche esemplare giovanile, al fine di mappare i fondali su percorsi di 2.000 mt raccogliendo dati relativi alla parte di biologia marina. Grazie all’utilizzo di scooter d’acqua, sarà possibile operare in zone più vaste di fondali, raccogliendo un maggior numero di informazioni e dati scientifici.

CITIZEN SCIENCE: SINGERGIA VINCENTE PER TUTULARE L’ECOSISTEMA MARINO

I dati raccolti sulla presenza della Pinna Nobilis saranno forniti a ricercatori biologi marini dell’Università di Roma che studiano la specie in pericolo, per cercare di individuare le condizioni favorevoli in cui si trovano gli organismi superstiti nei fondali del Giglio e i fattori utili per favorire una situazione di ripopolamento della specie.

“L’obiettivo di Underwater Pro-Tour – spiega Gianmaria Vettore, ideatore del progetto e Presidente di Underwater Pro-Tour – è quello di coinvolgere subacquei tecnici e ricreativi per effettuare la raccolta di quei dati che possono essere utili ai biologi marini proprio per studiare il fenomeno della moria di Pinna nobilis e della proliferazione di Pinna rudis. La sinergia tra studiosi e subacquei ha dato vita ad attività che si riferiscono ad una o più ricerche scientifiche, la cosiddetta Citizen Science: con il nostro progetto, vogliamo impiegare al meglio questa sinergia, sfruttando l’aiuto degli amici subacquei e rendendoli, allo stesso tempo, partecipi di un’iniziativa di salvaguardia di una delle specie più amate dei nostri mari.”

UNDERWATER PRO-TOUR

Giovane associazione nata all’Isola del Giglio, Underwater Pro-Tour collabora con professionisti della subacquea e promuove corsi ed attività legate al mare e alla salvaguardia dell’ambiente marino. Partecipa a giornate di pulizia di spiagge e coste, è attiva nel recupero di rifiuti dai fondali marini e si adopera per promuovere la riduzione delle plastiche monouso. Organizza eventi, corsi e manifestazioni inclusivi indirizzati con particolare attenzione ai portatori di handicap offrendo esperienze per poter vivere il mare. Il progetto di Underwater Pro-Tour ha incontrato il favore del Comune dell’Isola del Giglio e l’associazione è stata chiamata a d occuparsi della sezione mare nell’iniziativa proteggere la grande bellezza, che verrà presentata alla Regione Toscana.

LUSH

Nata nel 1995 in Inghilterra, Lush si contraddistingue per etica e innovazione. Lush crea, produce e commercializza cosmetici freschi e fatti a mano, come bombe da bagno, lavadenti e confetti di shampoo solido. Lush si oppone fortemente a qualunque tipo di test sugli animali e supporta commercio equosolidale e comunità in tutto il mondo.

#WorldOceanDay

Please follow and like us:

Biografia Redazione

Check Also

” EFFETTO VISIVO ” consulenze di immagine che fanno bene allo stile e al pianeta

Nuovi lavori e nuove figure professionali nel settore moda  e accessori ,  tra le tante …